Home / Politica / Brexit: serve un piano per i connazionali

Brexit: serve un piano per i connazionali

A chiederlo la deputata del Pd Debora Serracchiani

Brexit: serve un piano per i connazionali

“Non si capisce se il Governo sia guidato da incoscienza o menefreghismo, perché l'Italia continua a non avere un piano che tuteli i nostri connazionali nel Regno Unito, nel caso sempre più probabile che si giunga alla Brexit senza alcun accordo con l.Unione europea”. Lo afferma la deputata del Pd Debora Serracchiani, ricordando di aver sottoscritto la proposta di legge del collega Massimo Ungaro “Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulle questioni concernenti il processo di uscita del Regno Unito dall'Unione europea”.

“I partiti che ora sono al governo hanno festeggiato - continua Serracchiani - quando vinsero i fautori del referendum per l'uscita della Gran Bretagna dalla Ue, prendendola come una prova muscolare del sovranismo d'oltre Manica, magari da prendere a esempio. E adesso che si scopre che è un boomerang per settecentomila italiani che vivono e lavorano in UK, per tacere dell'export delle nostre imprese, il Governo è muto e immobile. Per quelli che dicono 'prima gli italiani', forse ci sono italiani di serie B, o forse è scomodo prendere atto che questa Europa sarà malconcia ma - conclude - non ne abbiamo un'altra”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori