Home / Politica / Euro&Promos sotto inchiesta: "Questione estranea alla Giunta"

Euro&Promos sotto inchiesta: "Questione estranea alla Giunta"

Fedriga fa quadrato, dopo l'indagine delle Fiamme gialle di Ragusa che vede nel mirino l'azienda friulana

Euro\u0026Promos sotto inchiesta:  Questione estranea alla Giunta

Il governatore Massimiliano Fedriga fa quadrato, dopo la notizia di ieri dell’indagine in corso su Euro&Promos, coinvolta nella maxi-inchiesta delle Fiamme gialle in merito al completamento e alle forniture dell’ospedale di Ragusa. L'indagine era partita da una segnalazione di anomalie nella gestione del servizio di pulizie, eseguito dalla ditta friulana a favore degli ospedali e degli uffici dell'Azienda sanitaria dell'intera provincia.

In base all'appalto, del valore di 32 milioni di euro, Euro&Promos avrebbe dovuto fornire determinate prestazioni. Ma dalle indagini è emerso che l’azienda offriva un servizio sensibilmente diverso, per numero di dipendenti impiegati e ore di lavoro effettuate, inferiori di oltre il 20% rispetto a quanto previsto. L’ipotesi di reato, dunque, è quella di frode nelle pubbliche forniture, per indebito pagamento di servizio non reso di oltre 3,5 milioni di euro.

L'assessore regionale alle attività produttive, Sergio Emidio Bini, non figura tra gli indagati; all'epoca dei fatti era alla guida dell’azienda, ma non rivestiva alcuna carica politica e – ha fatto sapere il suo avvocato – aveva già presentato una memoria per chiarire la propria estraneità ai fatti contestati. Il legale Luca Ponti confida di poter chiarire presto anche la posizione di Euro & Promos in merito all’inchiesta.

Fedriga non è voluto entrare nel merito della vicenda, sottolineando, però, che si tratta di una questione aziendale, che non riguarda la Giunta.

1 Commenti
infoarmando47@gmail.com

Quindi non ci sarebbe alcun reato (comunque da dimostrare), perché al tempo non aveva cariche politiche anche se alla guida dell' azienda ?? Invece di far quadrato, bisognerebbe pretendere chiarezza.

Cronaca

Spettacoli

Sport news

Economia

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori