Home / Politica / In Giunta più laureati, in Consiglio la maggior parte ha il diploma

In Giunta più laureati, in Consiglio la maggior parte ha il diploma

Assessori battono consiglieri 2 a 1

In Giunta più laureati, in Consiglio la maggior parte ha il diploma

Assessori battono consiglieri 2 a 1. Se si spulciano i curriculum e si guarda il titolo di studio, infatti, la percentuale di laureati tra chi fa parte della Giunta è del 60%, mentre scende sotto il 37% in Consiglio.

Tra le facoltà preferite, c’è Lettere e filosofia, che ha laureato dottori come Fabio Scoccimarro, responsabile dell’ambiente e dell’energia, e Tiziana Gibelli, assessore alla cultura e allo sport. Riccardo Riccardi, vicepresidente della Regione e assessore a salute, politiche sociali e disabilità con delega alla protezione civile è architetto, mentre la responsabile delle finanze e del patrimonio, Barbara Zilli, è avvocato. Sebastiano Callari che si occupa di funzione pubblica, semplificazione e sistemi informativi, è laureato in Medicina e Chirurgia, mentre chi si occupa di infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, ha conseguito una laurea in Economia e commercio.

In Consiglio 18 eletti su 49 sono laureati: una percentuale pari al 36,7%. In questo caso le Facoltà sono più varie, perché molti, conseguito l’ambito traguardo, poi si sono impegnati in altri settori, magari vincendo un concorso pubblico in un ente o andando a insegnare. Per quanto riguarda i diplomi, invece, una lieve prevalenza va agli istituti tecnici.
Qualche curiosità si trova anche nei curriculum dei consiglieri: per esempio, Sergio Bolzonello, commercialista, non è laureato, ma “solo” ragioniere e due consiglieri – Tiziano Centis e Alfonso Singh - hanno il concluso il loro percorso di studi con la licenza media.

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori