Home / Politica / Pianificazione sociosanitaria: al via il confronto

Pianificazione sociosanitaria: al via il confronto

Riccardi: "Non consentiremo a nessuno di indicarci come dobbiamo utilizzare le risorse ma dobbiamo essere noi per primi a capire come intervenire per spenderle meglio"

Pianificazione sociosanitaria: al via il confronto

"La sfida della pianificazione sociosanitaria richiede il coraggio di assumere delle scelte per non permettere ad altri di compierle al posto nostro e di intervenire a difesa del nostro sistema salute nei confronti dello Stato. Non consentiremo a nessuno di indicarci come dobbiamo utilizzare le risorse ma dobbiamo essere noi per primi a capire come intervenire per spenderle meglio".

E' questo in sintesi il messaggio che il vicegovernatore con delega alla Salute del Fvg Riccardo Riccardi ha portato oggi in occasione dell'incontro con le parti sindacali (Cisl, Cgil, Uil, Ugl, Capla Fvg, Confsal, Cisal, Nursind, Anao-Assomed) nel quale ha affrontato la questione dei tagli in sanità mettendo sul tavolo alcuni numeri sui quali riflettere per la tenuta del sistema.

"La percentuale dei costi del personale in sanità rispetto al valore della produzione è pari al 28% a livello nazionale, al 32% in altre Regioni a Statuto speciale e si attesta al 36% in Fvg - ha indicato Riccardi -. Il costo del personale in Fvg ammonta a circa 950 milioni di euro, di cui 210 milioni destinati a costi del personale amministrativo mentre l'indennità di posizione e la premialità di risultato valgono 100 milioni di euro. Si tratta di numeri che ci impongono una riflessione. Non mettiamo in discussione le risorse del sistema ma ci sono delle disposizioni statali a cui dobbiamo rispondere e che potremo superare solo se saremo capaci di adottare insieme dei miglioramenti su quegli indicatori, quale ad esempio quel 36% relativo alla percentuale dei costi del personale rispetto al valore della produzione".

Durante l'incontro, che Riccardi ha voluto per riprendere quei percorsi di dialogo e di ascolto già avviati in precedenti occasioni, il vicegovernatore ha condiviso la richiesta delle parti sindacali di aprire tavoli di confronto tematici sulla sanità.

"Sì ad aprire tavoli di confronto condividendo il metodo e stabilendo i termini di omogeneità" ha rimarcato Riccardi ribadendo di essere aperto al dialogo e all'ascolto e auspicando di poter contare sulla collaborazione di tutte le parti coinvolte per affrontare una sfida che incide su tutti i cittadini.

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Spettacoli

Sport news

Economia

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori