Home / Politica / Stato-Regione, la Giunta Fedriga in ferie politiche e istituzionali

Stato-Regione, la Giunta Fedriga in ferie politiche e istituzionali

E' l'allarme lanciato dal segretario regionale del Pd, Cristiano Shaurli, e dal consigliere Franco Iacop

Stato-Regione, la Giunta Fedriga in ferie politiche e istituzionali

Sui temi del regionalismo e dei rapporti finanziari con lo Stato, la Giunta Fedriga è assente, silente: è in ferie politiche e istituzionali, mentre le altre Regioni, a cominciare dal Veneto, trattano e si fanno rispettare. Così, il Friuli Venezia Giulia è diventato marginale rispetto al dibattito delle altre Regioni del Nord Italia e corre grossi rischi finanziari per i prossimi bilanci.

E' l'allarme lanciato dal Pd in una conferenza stampa che il segretario regionale, Cristiano Shaurli, e il consigliere Franco Iacop, hanno tenuto oggi, a Trieste, alla vigilia della relazione che il presidente Fedriga presenterà domani in Consiglio regionale sulla trattativa finanziaria con lo Stato.

La partita vale 2,4 miliardi di euro in tre anni ed è giunta in questi giorni in una fase molto delicata. Un accordo su eventuali riduzioni dell’esborso da parte della Regione verso lo Stato dovrebbe essere trovato entro le prossime settimane. Per essere precisi entro la fine di febbraio per evitare che scadano i termini per l'impugnazione della Legge finanziaria nazionale, da parte della Regione, davanti alla Corte Costituzionale.

“Nel decreto semplificazione – ha detto Shaurli - è stato inserito un emendamento del senatore Pittoni che prevede di incrementare un fondo generale governativo con 71,8 milioni di euro per il 2019 e 86 per il 2020. Dovrebbero essere presi per la nostra regione, ma non si sa come ne' quando. Se ciò significa rinunciare al ricorso contro la Finanziaria, che dovrebbe essere presentato alla Corte Costituzionale entro il 28 febbraio, vuol dire che per Fedriga la Regione vale davvero poco: ottiene molto meno dei 120 milioni di sconto annui del precedente accordo ed oggi, mentre Zaia e Bonaccini si fanno sentire per un'autonomia che rischia di superare la nostra specialità, noi dimostriamo tutta la nostra mancanza di forza ed autorevolezza”.

Duro il giudizio di Shaurli e Iacop sulla possibilità che la Giunta Fedriga rinunci ai ricorsi presentati dalla Giunta Serracchiani alla Corte Costituzionale contro le Finanziarie 2016 e 2017, come anticipato dall'assessore alle Finanze Barbara Zilli in un'intervista a Telefriuli. “La Regione ha deciso di andare a trattare con lo Stato rinunciando a imbracciare l'arma dei ricorsi pendenti – hanno detto i due esponenti dem - Si tratta di atto grave non comunicato alle istituzioni e non sappiamo nemmeno se è stato discusso all'interno della maggioranza".   

0 Commenti

Cronaca

Spettacoli

Sport news

Economia

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori