Home / Salute e benessere / Insieme per la prevenzione: ritorna Unesco in rosa

Insieme per la prevenzione: ritorna Unesco in rosa

Settimana nazionale per la prevenzione oncologica: le iniziative in Friuli Venezia Giulia

Insieme per la prevenzione: ritorna Unesco in rosa

Da sabato 16 a domenica 24 marzo ritorna l’appuntamento della LILT, la Lega italiana per la lotta contro i tumori con la Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica. Sarà questa la 18.a edizione dell'iniziativa di primavera, istituita con decreto del Consiglio dei Ministri del 14 gennaio 2001.

Testimonial dell’evento 2019 è Selvaggia Lucarelli, opinionista e scrittrice, che ha scelto di appoggiare il messaggio nazionale per la lotta preventiva contro il tumore come vero e proprio stile di vita. Un “si” convinto al semplice ed efficace slogan “prevenire è vivere”; al tempo stesso un fermo “no” alle troppe fake news che circolano – purtroppo – in ambito di prevenzione oncologica, con particolare riguardo all'alimentazione. Cibi anticancro, alimenti proibiti, ingredienti miracolosi: ogni giorno i cittadini sono bombardati da notizie false, confusi e disorientati da cattiva informazione. Non a caso proprio “Fake news: un pericolo per la prevenzione dei tumori” è stato il tema della tavola rotonda svoltasi a Roma oggi (giovedì 14 marzo) in occasione della conferenza stampa di lancio della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, alla quale hanno preso parte, con il ministro della Salute, Giulia Grillo, i rappresentanti delle sezioni provinciali della LILT del Friuli Venezia Giulia.
Dal 16 al 24 marzo i volontari LILT saranno presenti nelle piazze d’Italia e anche del Friuli Venezia Giulia per offrire l’olio extravergine di oliva italiano, importante condimento antiossidante e antitumorale, e per fornire preziosi consigli e materiali informativi sulle corrette abitudini alimentari. In proposito, la sezione di Gorizia ha organizzato per sabato 16 marzo alle ore 11.30 a Monfalcone in piazza della Repubblica un incontro con medici e amministratori pubblici, dove sarà pure allestito un banchetto per la distribuzione dell'olio e di materiale informativo.  Per Udine e provincia, i volontari cureranno la distribuzione sul territorio sabato 16 e domenica 17, come da calendario consultabile al link https://bit.ly/2HqYDaT. Quelli di Trieste, in collaborazione con campagna Amica, saranno presenti in alcune piazze sabato 16 e sabato 23 marzo (www.legatumoritrieste.it).

La LILT di Udine, in sinergia con le altre sezioni del Friuli Venezia Giulia, ha inoltre organizzato alcuni eventi ad hoc, in cui ambiente, sport, cultura e corretta alimentazione giocheranno un ruolo di squadra nella promozione della salute e della prevenzione. Per l’occasione, le LILT regionali ed il comitato organizzatore di Unesco City Marathon si sono uniti nel progetto UNESCO in ROSA, manifestazione podistica dedicata alle donne, ma accompagnate da famigliari ed amici. La corsa è a passo libero, non competitiva, ludico motoria ed è inserita nella più ampia e suggestiva maratona che collega tre siti del Patrimonio Mondiale Unesco: Cividale, Palmanova, Aquileia. Si svolgerà domenica 31 marzo, con partenza alle ore 12.00 da Terzo di Aquileia e arrivo in prossimità della Basilica di Aquileia. Nel 2018 ha visto ben 520 partecipanti.

“Unesco in Rosa” sarà preceduta, venerdì 29 marzo, al teatro Ristori di Cividale del Friuli, da “una serata di scienza e musica” con Mauro Ferrari, nella veste di scienziato e musicista e con il famoso complesso musicale Rhythm & Blues Band. L’evento, dal significativo titolo “Aiuta ad Aiutare”, condotto dalla giornalista Luciana Idelfonso, avrà anche lo scopo benefico di una raccolta fondi a favore dell’associazione LILT Onlus, proprio per “aiutarla ad aiutare”. Poiché grazie al Comune di Cividale del Friuli l’ingresso sarà gratuito, la raccolta fondi avverrà con il libero ed auspicabilmente generoso contributo del pubblico direttamente nelle mani dei volontari LILT presenti all’ingresso.

Ancora a Trieste, il 20 e il 27 marzo si terranno presso Eataly alle ore 16 due conferenze sui corretti di stili di vita alimentari. L’iniziativa è in collaborazione con la SC di gastroenterlogia dell’Azienda sanitaria Asuits e l’Associazione italiana donne medico.

Infine quale appendice alla settimana, lunedì 25 marzo a Trieste (palestra Cobolli, via della Valle, ore 19.30) atleti/e e dirigenti del Volley Club Trieste, storica società del capoluogo, incontreranno i vertici della Lilt per suggellare una collaborazione nella diffusione della cultura della prevenzione, di cui l’attività sportiva rappresenta un aspetto di primaria importanza.
Seguire un’alimentazione equilibrata, fare attività fisica, stare lontano dal fumo, sottoporsi ai controlli per la diagnosi precoce: ecco la strategia, sempre vincente, per prevenire i tumori e vivere in salute. La LILT, che è presente sul territorio italiano sin dal 1922 ed in Friuli Venezia Giulia dal 1925, divulga con costanza e determinazione la cultura e la mentalità della prevenzione e, grazie alla generosa collaborazione dei suoi Volontari, offre servizi gratuiti pensati su misura per ogni paziente oncologico e porta la sua esperienza all’interno delle scuole e tra la gente.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori