Home / Salute e benessere / Si sposta la farmacia comunale 2 e approda nella Casa di Riposo

Si sposta la farmacia comunale 2 e approda nella Casa di Riposo

Lascia la sede di via Aulo Manlio a Monfalcone per quella nuova in via Crociera

Si sposta la farmacia comunale 2 e approda nella Casa di Riposo

Dopo 32 anni di attività nella sede di via Aulo Manlio, la Farmacia comunale 2 trasloca e inizia la sua nuova vita nei grandi e luminosi spazi della Casa Albergo di via Crociera, passando dagli 83 attuali a ben 214 metri quadrati disponibili, dei quali 150 destinati alla vendita, per i cui allestimenti sono stati investiti 82mila euro. Con un mese di ritardo sul cronoprogramma, ritardo dovuto a questioni tecniche e di gare, sabato alle 11 ci sarà l'inaugurazione mentre l'attività vera e propria inizierà lunedì. "E' una farmacia bellissima, in una location unica, che arricchisce i servizi del quartiere di largo Isonzo, ma anche di tutta la città e che dà risposte in particolare agli anziani che abitano nella zona. La nostra intenzione è di investire in questa farmacia perché non sia solo un punto di vendita, ma un punto di riferimento vista anche la vicinanza della casa albergo" ha sottolineato il sindaco, Anna Cisint, presentando il nuovo locale dove si venderanno non solo farmaci, ma anche prodotti di cosmesi, articoli per bambini e per la famiglia, prodotti per cure naturali. Inoltre è previsto antro gennaio l'apertura, nella stessa farmacia, di un punto prelievi e iniezioni.

"Abbiamo già parlato con il direttore generale dell'Azienda sanitaria, Antonio Poggiana, per avviare il punto prelievi, così come richiesto dai residenti. È nostra intenzione potenziare questo servizio, così come i punti di via Romana e di Panzano, prevedendo l'apertura almeno cinque giorni su sette, in modo da dare un servizio continuativo. perché è inutile parlare di sanità territoriale se poi i servizi non sono realmente al servizio del territorio" ha aggiunto Cisint. La nuova farmacia oltre a migliorare il servizio già offerto, offrirà maggiore possibilità di parcheggio e consentirà un risparmio di 14.400 euro l'anno dell'affitto. Responsabile della farmacia sarà il dottor Marcello Miniussi, che da ben 30 anni si occupa del servizio, ma è intenzione dell'amministrazione ampliare il personale tramite un apposito bando anche per il settore della cosmesi e occuparsi della formazione del personale, anche con una possibile collaborazione con l'Università di Trieste.

Formazione che dovrà riguardare aspetti non solo sanitari, ma anche di marketing. La farmacia comunale 2, secondo i dati di bilancio, ha un utile finanziario di 68.059 euro con un fatturato e ricavi di vendita per 819.653 euro e 30.040 scontrini emessi. Le vendite riguardano al 52% farmaci con ricetta e per il 48% farmaci da banco e parafarmaceutici. "Abbiamo scelto di mantenere in house la gestione della farmacia - ha spiegato l'assessore alle politiche socioassistenziali, Michele Luise - perché crediamo sia un valore aggiunto. La gestione pubblica di servizi come questi è una garanzia maggiore per i cittadini. La nuova farmacia che è vicina alla casa albergo e con il punto prelievi che partirà a breve darà vita ad una sorta di cittadella dei servizi sociosanitari".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori