Home / Spettacoli / Il dialogo creativo e Cinemazero

Il dialogo creativo e Cinemazero

Martedì 29 al via la 7 edizione con la proiezione del documentario sul razzismo negli Stati Uniti 'I Am Not Your Negro'

Il dialogo creativo e Cinemazero

Inizia martedì 29 gennaio alle 20:45 a Cinemazero la settima edizione della rassegna culturale "Il dialogo creativo". La proiezione del documentario I Am Not Your Negro, di Raoul Peck (Usa, Francia, 2016) verrà accompagnata dalla testimonianza di una giovane italo-senegalese, Ndack Mbaye, arrivata in Italia a soli due anni, cresciuta nella diaspora africana di Venezia e laureata in Giurisprudenza a Udine. La ragazza racconterà al pubblico la sua esperienza di italiana dalla pelle scura.

Il film, poi, condurrà gli spettatori Oltreoceano. “Il mondo non è bianco, né lo è mai stato. Bianco è solo il colore del potere”: I Am Not Your Negro, acclamato dalla critica e candidato come Miglior Documentario agli Oscar 2017, esplora la storia del razzismo negli Stati Uniti attraverso le vite di leader dei diritti civili come Malcolm X e Martin Luther King, fino a oggi. È tratto dal manoscritto incompiuto “Remember This House” dello scrittore americano James Baldwin.

L'ingresso è di 5 euro, 3 euro per i possessori della CinemazeroCard.
Il filo conduttore degli appuntamenti de "Il dialogo creativo", a Pordenone dal 29 gennaio al 23 febbraio, quest'anno, è una riflessione su muri, stereotipi, pregiudizi, e una ricerca di ciò che unisce gli esseri umani e non divide.

Dal 2 al 23 febbraio la rassegna si terrà ogni sabato pomeriggio in Biblioteca civica, sala "Teresina Degan", alle 16:45 a ingresso libero.
Il dialogo creativo è un progetto dell'associazione per il commercio equo e solidale L'Altrametà, con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in rete con il Comune di Pordenone, di Porcia, Budoia, Cinemazero, Voce Donna onlus, la Cooperativa sociale Itaca, il Circolo della stampa di Pordenone, il Comitato per l'Unicef di Pordenone, il Circolo Legambiente "Fabiano Grizzo" di Pordenone, il Circolo Legambiente Verdeazzurro di Trieste, il Circolo Arci "Tina Merlin" di Montereale Valcellina, Il mondo tuareg onlus, l'associazione italo-albanese Insieme di Udine, Kibumbu onlus, Kinokašča e l'Istituto comprensivo statale "Rita Levi-Montalcini" di Fontanafredda.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori