Home / Spettacoli / Naufragi individuali e collettivi

Naufragi individuali e collettivi

Naufragi individuali e collettivi

Davide Enia torna a teatro con un nuovo racconto del nostro tempo: 'L’abisso', in scena venerdì 11 al Pasolini di Cervignano e sabato 12 al teatro Palamostre di Udine

Un padre e un figlio davanti al mare di Lampedusa. Davide Enia torna a teatro con un nuovo racconto sui naufragi individuali e collettivi del nostro tempo: L’abisso, in scena venerdì 11 al Pasolini di Cervignano e sabato 12 al teatro Palamostre di Udine per Contatto 37. L’attore siciliano, oggi fra i migliori narratori teatrali italiani. porta in scena una materia varia e viva, tesa e emozionante, tratta dal suo libro Appunti per un naufragio, fondendo il racconto puro agli antichi canti dei pescatori, intonati lungo le rotte tra Sicilia e Africa, all’arte magnifica del cunto palermitano, alle testimonianze di chi vive sulla frontiera del mare aperto:  il personale della Guardia Costiera, gli operatori medici, i lampedusani, i volontari e le persone sbarcate sull’isola. “Nella messa in scena  - spiega Enia - usiamo diversi registri del linguaggio teatrale, perché quanto sta accadendo è ancora troppo gigantesco per essere contenuto in una forma unica”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori