Home / Spettacoli / Palmanova come Woodstock con la Festa della Musica

Palmanova come Woodstock con la Festa della Musica

Venerdì 21 giugno, dall’alba alla sera, musica in Fortezza e nella frazioni

Palmanova come Woodstock con la Festa della Musica

 Ventuno concerti in undici diversi scenari dela Fortezza. Anche quest’anno musicisti, band e cantanti hanno richiesto in massa di partecipare alla Festa della Musica a Palmanova. Un evento internazionale che, come ogni anno il 21 giugno, nel 2019 cadrà di venerdì,  vedrà esibirsi artisti rock e pop, di musica classica o jazz, folk o elettronica.

Le esibizioni saranno programmate dal sorgere del sole, ormai è diventato classico l’appuntamento alle 5 del mattino su Bastione Garzoni, fino alla sera con il grande concerto dedicato ai 50 anni del grande raduno di Woodstock. Il programma completo della manifestazione è disponibile su www.comune.palmanova.ud.it e sulla pagina Facebook del Comune di Palmanova.

L’evento principale sarà senza dubbio quello delle 21.30 in Via Vallaresso, dentro Porta Cividale (in caso di maltempo il concerto sarà rinviato al 23 giugno alle 20.30). Dopo il grande successo ottenuto lo scorso autunno a Teatro, andrà in scena “Love Caravan - 50th Woodstock Anniversary” feat. Anthony Basso, realizzato in collaborazione con IDEARTISTICA Ass. Culturale.

Il concerto, ad ingresso gratuito così come tutti gli eventi della Festa, celebra il 50esimo anniversario del Festival di WOODSTOCK del 1969 e ripropone i classici dell'evento diventato simbolo di un'era culturale e artistica. Una grande e colorata festa in stile Hippie, musicalmente e visivamente accurata. Un concerto presentato da Anthony Basso, front-man attivo sulla scena internazionale del Rock Blues con 20 anni di esperienza musicale in alcune delle più prestigiose città europee e americane.
Grande attesa anche alla Lunetta degli “Amici dei Bastioni”, nei pressi di Porta Aquileia, alle 20 con “Il Disadattato e la sua Orchestra”: musica folk balcanica con happy hour a cura di “Gli Amici dei Bastioni”.

“Palmanova farà da palcoscenico per i moltissimi concerti in programma durante tutta la giornata. Sarà uno spettacolo e un piacere assistere alle più svariate esibizioni musicali, da quella classica fino al rock. L’intera città, comprese le sue attività commerciali, si mobiliterà per questo evento, organizzando piacevoli momenti di svago e ascolto, riempiendo Palmanova di musica e di persone. La Festa della Musica rientra ormai tra gli appuntamenti consolidati e tra i più attesi dell’inizio estate palmarino” dichiarano il Sindaco Francesco Martines e l’assessore alle politiche giovanili e alle attività produttive del Comune Thomas Trino.

Il programma di venerdì 21 giugno prende il via su Bastione Garzoni alle ore 5.00, con Duo Cossio - Pandolfo (oboe e arpa), Musica classica e moderna, e la colazione a cura di “I sapori della Costiera”.

Nel pomeriggio, nella Chiesa di San Francesco dalle 17.00 si esibiranno: Duo Lavrenčič - Gubian (violino e pianoforte) musica classica, a seguire Duo Iaiza - Viciguerra (pianoforte) musica classica, Orchestra Legatura di Valore con musica classica e moderna, alle 18.30 il
Duo Vigolo - Mandarini (flauto e pianoforte) musica classica, Psallere Voce (arpa e voce) musica classica ed ensemble "Volare tra le note".

Intanto in Piazza Grande (tra B.go Aquileia e Udine) alle 18.30, suoneranno i Corte di Lunas, musica folk, e alle 19.30 Moth's Tales (chitarra e basso elettrico) alternative rock, entrambi con happy hour al Bar Bonsai.

Dall’altra parte della Piazza, tra Borgo Aquileia e Cividale, alle 17.30, GS Group (cantautori musica leggera) e, alle 19, Clo&Gio (musica moderna) e alle 20 Sessantasei Trentesimi (tastiera, voce e chitarra) musica moderna, supportati dall’happy hour al Bar Eccetera

In Borgo Aquileia (primo tratto pedonale), alle 18.30, Ararà Acoustic Trio (musica moderna) ed happy hour Bar Municipio. In Borgo Udine (primo tratto pedonale), sempre alle 18.30, Michaela Sclisizzi (ukulele e voce) musica moderna, alle 20 Tornado Son (musica moderna) ed happy hour Bar Demar. In Borgo Cividale (primo tratto pedonale) alle 18.30 si esibirà Letizia Sicco (musica moderna), alle 20.00 Coro In…Canto Per Palmanova's Singers (musica moderna) con happy hour Chez Papi - Nonna Pallina.


Musica e note anche nelle frazioni: a Jalmicco (via Oderban - Cortile interno) alle 20 si esibirà la Banda Cittadina di Palmanova (marce della tradizione bandistica) a cui seguirà rinfresco. A Sottoselva (Sala Parrocchiale) alle 21.00, salirà sul palco l’Orchestra a Plettro Sanvitese (Musica classica e moderna) a cui seguirà una pastasciuttata a cura della comunità di Sottoselva.

Infine i due appuntamenti principali alla Lunetta degli “Amici dei Bastioni”, nei pressi di Porta Aquileia, alle 20 con “Il Disadattato e la sua Orchestra” e alle 21.30 in Via Vallaresso, dentro Porta Cividale, con “Love Caravan - 50th Woodstock Anniversary” feat. Anthony Basso.

Il Comune, assieme all’Accademia Musicale Città di Palmanova, hanno voluto, anche quest’anno, aderire all’evento nazionale “Festa della Musica”, coordinato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. L’idea, nata in Francia, 25 anni fa, e diffusa in tutta Europa nei cinque anni successivi, prevede che musicisti dilettanti e professionisti invadono strade, cortili, piazze, giardini, stazioni o musei.  Nel 2002 in Italia avevano già aderito più di 280 città, dando vita a una rete distribuita su tutto il territorio nazionale. Tantissimi concerti di musica dal vivo si svolgono ogni anno, il 21 giugno, con la partecipazione di musicisti di ogni livello e di ogni genere. Concerti gratuiti, valore del gesto musicale, spontaneità, disponibilità, curiosità, tutte le musiche appartengono alla Festa. Dilettante o professionista, ognuno si può esprimere liberamente, la Festa della Musica appartiene, prima di tutto, a coloro che la fanno.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori