Home / Spettacoli / Tributo alla Liberation Music Orchestra

Tributo alla Liberation Music Orchestra

Giovedì 27 giugno, i musicisti dell'Alpe Adria Ensemble riproporranno al Palamostre di Udine le atmosfere di quegli anni di protesta raccontati in musica da Billy Haden

Tributo alla Liberation Music Orchestra

Vira con successo verso la chiusura More Than Jazz, il festival di musica jazz, e non solo, che ha animato le giornate e le serate udinesi dell'ultima settimana. Per il penultimo giorno di festival organizzato da SimulArte e CSS con la direzione artistica di Glauco Venier, non poteva non esserci, domani 27 giugno al Teatro Palamostre con inizio alle 20.20, un omaggio alla Liberation Music Orchestra, la compagine fondata negli anni Sessanta dal grande bassista Charlie Haden e figlia della contestazione politica, civile e sociale di quegli anni.
A riproporre quelle atmosfere i quasi 20 musicisti dell'Alpe Adria Ensemble che proporrà una suite basata sugli arrangiamenti originali di Carla Bley, riorchestrati per l'occasione da Michele Corcella. Sul palco Antonello Sorrentino, Antonio Gecek, Francesco Ivone (tromba), Miron Hauser, Federico Pierantoni, Max Ravanello, Sergio Bernetti (trombone), Simone La Maida, Alfonso Deidda, Grgur Savic (sax contralto), Heinrich von Kalnein, Marcello Allulli (sax tenore), Herwig Gradischig (sax baritono), Alberto Fidone (contrabbasso), Jani Moder (chitarra), Francesco Deluisa (pianoforte) e Žan Tetičkovič (batteria).

La serata al Palamostre si aprirà con uno speciale “opening act” intitolato “The Port Of Life”, progetto di Jean John, giovanissimo batterista e compositore sloveno, ma da anni di stanza a New York, nonché vincitore di ben due concorsi Ascap, l' American Society of Composers, Authors and Publishers, la corrispondente statunitense della Siae italiana. Jean John, al secolo Žan Tetičkovič, proporrà un racconto musicale sulle storie degli immigrati di New York mescolando elementi del jazz contemporaneo, della musica classica, elettronica e world.

La giornata si aprirà già nel tardo pomeriggio, quando addirittura l'università di Udine aprirà le sue porte alle variegate sfaccettature che la musica in generale, anche quella improvvisata, è capace di regalare. Alle 18 palazzo Florio ospiterà infatti l'Alpe Adria Combo per un concerto all'insegna dell'amicizia, il “Friendship Combo”.

Tutti gli eventi proposti nei vari luoghi della città sono a ingresso gratuito ad eccezione dei concerti al Teatro Palamostre dove, all'esterno, è aperto il Blubar per un piacevole momento di relax. I biglietti, che comprendono la prima consumazione e con speciali offerte dedicate agli studenti o per l'abbonamento a tutti gli spettacoli, sono acquistabili in prevendita sul circuito Vivaticket o, un'ora prima dell'inizio dei concerti, direttamente alla biglietteria del Palamostre in piazzale Paolo Diacono 21. Per informazioni è possibile inviare una email a morethanjazz@simularte.it, visitare il sito internet www.simularte.it/mtj o telefonare agli uffici del CSS Teatro stabile di innovazione del FVG 0432 504765.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori