Home / Sport news / Il Civiform disegna il logo per la 20esima Staffetta Telethon

Il Civiform disegna il logo per la 20esima Staffetta Telethon

Selezionata grazie a un concorso tra gli studenti di grafica l’immagine celebrativa. Quasi sold out le iscrizioni

Il Civiform disegna il logo per la 20esima Staffetta Telethon

La Staffetta Telethon 24 per un’ora, in programma dalle 15 di sabato 1 alla stessa ora di domenica 2 dicembre nel cuore di Udine, compie 20 anni. E si prepara a festeggiare il traguardo in grande stile. Mentre continuano a fioccare le iscrizioni (siamo ormai vicinissimi al sold-out di 550 squadre!), il Comitato Udinese Staffette Telethon oggi ha presentato lo speciale logo che accompagnerà l’evento.

L’immagine per celebrare il traguardo della corsa solidale friulana è stata scelta grazie a un concorso indetto tra gli studenti del corso di grafica del Civiform di Cividale. Proprio nella sede dell’Istituto, alla presenza del presidente del Comitato udinese, Marco de Eccher, del segretario Valerio Gaiotto, del presidente all’Asd Udine Sport e Solidarietà, Luca Mattioli, del presidente di Civiform, Gianpaolo Zamparo, del coordinatore Gianni Cignacco, di Alessandro Infanti, direttore della formazione, e del professore di grafica Giuliano Michelini, è stato svelato il vincitore.

Tra le tante proposte in gara, la commissione ha selezionato il lavoro di Filippo Lauretig che, assieme a tutti i compagni che hanno partecipato al concorso, sarà premiato ufficialmente sabato 1 dicembre al termine della Staffetta Giovani. L’idea del Comitato, subito sposata da Civiform, è quella di coinvolgere i ragazzi anche per future collaborazioni. Allo studio il nuovo logo generale del Comitato udinese, ma anche altre iniziative, che interesseranno i settori della scuola dedicati alla cucina.

PRESENTAZIONE. Tutti i dettagli dell’edizione numero 20 della corsa solidale che, come sempre, sosterrà la raccolta fondi a favore della ricerca scientifica contro le malattie genetiche rare coordinata dalla Fondazione Telethon, sarà presentata ufficialmente mercoledì 21 novembre alle 11 in Sala Ajace (Comune di Udine).

INFORMAZIONI DI SERVIZIO. La consegna dei pettorali avverrà venerdì 30 novembre nella tensostruttura di piazza I Maggio dalle 17 alle 21. Per chi viene da fuori città, ci sarà la possibilità di ritirare il materiale anche sabato mattina, nell’Info Point di PromoturismoFvg (posizionato proprio sotto il Castello, sempre in piazza I Maggio). L'accesso per i mezzi (camper/gazebo), unicamente in base ai posti assegnati, sarà possibile sabato 1 dicembre dalle 8 alle 14. Giardin Grande sarà completamente chiusa al traffico veicolare, ma sarà possibile utilizzare i parcheggi multipiano cittadini, che rimarranno aperti con orari prolungati per tutta la durata della manifestazione.

TRACCIATO. Il percorso, messo a punto e testato da Stefano Scaini, sarà un’assoluta novità. L’anello, ricavato come sempre nel cuore di Udine, è stato ‘allungato’ a 1.700 metri, per consentire di accogliere un numero maggiore di team. La novità principale sarà il giro ad anello di piazza I Maggio, che ospiterà anche il Villaggio per le squadre. Lo start sarà fissato in piazza Libertà, da dove si proseguirà per via Mercatovecchio, vicolo Portanuova, piazza I Maggio (con giro completo dell’elisse), via Manin, via Vittorio Veneto, piazza Duomo, via Stringher, via Savorgnana, via Cavour e ritorno al punto di partenza.

SOSTEGNO ALLA RICERCA. Udine, caso unico in Italia, è stata abbinata ormai da anni a un progetto specifico. Le donazioni permetteranno di sostenere una delle ricerche in corso sulla malattia di Pompe, grave disfunzione metabolica di origine genetica che colpisce i muscoli. Lo studio, sostenuto dalla Fondazione Telethon, si svolge all’Icgeb di Trieste, con il coordinamento del Centro regionale per le malattie rare dell'Azienda ospedaliero-universitaria di Udine.

STAFFETTA GIOVANI. Accanto alla 24 per un’ora, non mancherà la Staffetta Giovani che, dopo il successo del 2017, anche per quest’anno manterrà il ruolo di ‘apripista’ della due giorni all’insegna della corsa. I ragazzi delle scuole regionali, infatti, scatteranno nella mattinata di sabato 1 dicembre e avranno tutti i riflettori puntati su di loro, con start e premiazioni dedicate. L’organizzazione è stata messa a punto grazie all’impegno dell’Ufficio scolastico per l’Educazione fisica e sportiva di Udine, coordinato dal professor Claudio Bardini.

UN PO’ DI NUMERI. Negli anni, la staffetta è cresciuta sempre più, fino a coinvolgere, nell'ultima edizione, ben 460 squadre per un totale di oltre 12mila podisti, tra i quali agonisti e semplici amatori, che scendono in pista per l'occasione. Numeri importanti, che testimoniano la grande solidarietà dei friulani, e non solo, consentendo - solo nel 2017 - di raccogliere 222.000 euro, interamente devoluti a favore della ricerca scientifica.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori