Home / Sport news / Troppi detriti sul lago di Barcis, addio al Mondiale di motonautica

Troppi detriti sul lago di Barcis, addio al Mondiale di motonautica

Rischio sicurezza troppo elevato per i partecipanti. E gli organizzatori gettano la spugna. Il sindaco: "Allarme per la stagione turistica"

Troppi detriti sul lago di Barcis, addio al Mondiale di motonautica

Come temuto da Comune e organizzatori, gli appuntamenti della 35esima Barcis Motonautica dovranno saltare. Le condizioni del lago, nel quale sono presenti ancora molti detriti dopo gli eventi del maltempo di fine ottobre, non consentono l’adeguata sicurezza per lo svolgimento delle gare. Tutte di carattere internazionale.

In palio ci sarebbero dovuti essere tre titoli mondiali e uno italiano, ma non sarà Barcis a incornare i campioni come successo negli anni passati. La Federazione motonautica, il Coni e il Gruppo sportivo motonautico di Pordenone, proprio per ragioni di sicurezza, pur a due mesi dalle sfide di giugno, hanno deciso di gettare la spugna.

Le condizioni del lago ora mettono anche a rischio la stagione turistica di Barcis. Come sottolineato dal sindaco, Claudio Traina, “la situazione attuale non è un bel biglietto da visita per il turismo”.

Eliminare i detriti, con il livello dell’acqua che si è rialzato, adesso è molto più complicato. Ennesimo ‘regalo’ lasciato dal maltempo per la Valcellina.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori