Home / Sport news / Volley, ecco il Campionato Europeo U16 femminile

Volley, ecco il Campionato Europeo U16 femminile

Da sabato 13 al 21 luglio, il palaChiarbola di Trieste e il palazzetto di Zagabria accolgono le competizioni

Volley, ecco il Campionato Europeo U16 femminile

Manca ormai pochissimo: sabato 13 luglio si giocheranno le prime partite del Campionato Europeo Under 16 femminile di volley. Trieste ospiterà a Chiarbola la pool B (il girone A a Zagabria) e successivamente semifinali e finali. Le prime a scendere in campo saranno, fra due giorni, Turchia e Serbia (alle 11). Seguirà alle 17 il match tra Olanda e Belgio mentre le azzurre, campionesse in carica, esordiranno alle 19.30 contro la Romania.

E proprio per presentare l'evento ormai alle porte si è tenuta oggi la conferenza stampa, che ha visto come protagonisti diversi ospiti di notevole importanza. A fare i saluti iniziali e gli onori di casa (l'incontro si è svolto al Museo d'arte orientale di via San Sebastiano) è stato l’assessore allo Sport del Comune di Trieste, Giorgio Rossi: “Vorrei sottolineare quanto siamo onorati di avere qui la vicepresidente della Cev, la Confederazione europea di volley, Margaret Ann Fleming, e il presidente della Regione Massimiliano Fedriga; la loro presenza evidenzia l’importanza dell’evento. Mi sento di dire che Trieste è la città più sportiva d’Italia, grazie anche alla sua secolare tradizione in tutte le discipline e alle sue attrezzature all’avanguardia”.

Il presidente della Federvolley del Friuli Venezia Giulia Alessandro Michelli ha invece sottolineato come l'intero movimento “provenga da un mese di giugno molto intenso, poiché si sono appena svolte in regione le Kinderiadi. E' una fortuna per Trieste ospitare la seconda edizione del Campionato Europeo Under 16 e ringrazio sentitamente la Federazione Italiana, per aver scelto la nostra città quale location di questo evento, e tutti coloro che stanno contribuendo all’organizzazione, in primis i numerosi volontari”.

Il numero uno della pallavolo in Friuli Venezia Giulia ha infine sottolineato l'importanza della Fondazione CRTrieste, per il sostegno garantito all'evento. Ernesto Mari, delegato Coni di Trieste, si è detto “contento che il nostro capoluogo sia stato scelto per ospitare gli Europei, a dimostrazione di una grande vocazione sportiva del territorio. E' una manifestazione molto importante, poiché diverse di queste giovanissime ragazze nei prossimi anni faranno sicuramente parte delle nazionali maggiori. In bocca al lupo a tutte le squadre partecipanti, soprattutto alla nostra”.

Ferruccio Riva, in rappresentanza del consiglio nazionale della Federvolley, ha espresso anch'egli la convinzione che “il Friuli Venezia Giulia sia davvero la regione più sportiva d'Italia. Solo lo scorso mese infatti si è svolto qui il Trofeo delle Regioni con grandi risultati. I 16 anni sono un’età fondamentale, l’età in cui i talenti esplodono, e penso sia una grande fortuna vedere da vicino le campionesse del domani. Come saprete la scorsa edizione è stata vinta proprio dall’Italia, spero quindi di rimanere a Trieste fino al 21 luglio...”.

La vicepresidente della CEV, Margaret Ann Fleming, si è detta “grata di essere qui, in questa bellissima città. Avremo l’onore di vedere delle giocatrici di alto livello e le star del futuro, questa in fondo è l’età fondamentale per passare alla pallavolo professionistica. Ci tengo a ringraziare gli ospiti, gli sponsor e tutti i volontari. Sono sicura che avremo una manifestazione di grande livello. So che non dovrei dirlo, ma provo una grande simpatia per la nazionale azzurra”.

Ha chiuso l'incontro il presidente della Regione Fedriga: “E’ un privilegio per Trieste e per il Friuli Venezia Giulia ospitare l’evento. Sottolineo la volontà della Regione di supportare manifestazioni di tale importanza. Ringrazio tutti coloro che stanno rendendo tutto questo possibile, lo sport è fondamentale per la crescita sociale del nostro territorio e per formare i giovanissimi come donne e uomini del futuro. I cittadini sono grandi sostenitori delle attività sportive e a Trieste e in tutto il Friuli Venezia Giulia godiamo di impianti e attrezzature davvero all’avanguardia. Faccio il mio in bocca al lupo a tutte le squadre partecipanti e naturalmente alle ragazze azzurre, di cui ovviamente siamo tutti grandi sostenitori”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori