Home / Tendenze / A Palmanova il 74° anniversario della Liberazione

A Palmanova il 74° anniversario della Liberazione

Giovedì 25 aprile il raduno dei cittadini e delle autorità in Piazza Grande e l’alzabandiera, saGiovedì 25 aprile il raduno dei cittadini e delle autorità in Piazza Grande e l’alzabato 27 il raduno di cittadini e autorità all’ingresso della Caserma Piave

A Palmanova il 74° anniversario della Liberazione

Nell’anno del 74esimo anniversario della Liberazione, il Comune di Palmanova ha deciso di organizzare una serie di celebrazioni che si svolgeranno giovedì 25 e sabato 27 aprile.

La notte tra il 27 e il 28 aprile del 1945 gli uomini dei GAP (Gruppi di Azione Partigiana) misero la parola fine alle torture, alle sofferenze e alle morti nel Centro di repressione antipartigiana organizzato nella ex Caserma Piave a Palmanova.

“Anche quest’anno abbiamo voluto dedicare momenti di ricordo ai tragici fatti avvenuti più di 70 anni fa. A Palmanova abbiamo vissuto in maniera diretta le vicende della Liberazione dell’Italia dal regime nazifascista. E proprio in questi stessi luoghi ci riuniremo per depositare un simbolo floreale e dedicare un pensiero alle persone che hanno perso la vita in quegli anni di guerra e sofferenza”, così il Sindaco della cità stellata Francesco Martines.

Giovedì alle 10.15, il raduno dei cittadini e delle autorità in Piazza Grande e l’alzabandiera. A seguire al deposizione delle corone al Monumento ai Caduti e alla lapide della Caserma “Piave”.

Sabato 27, alle 10.30, il raduno di cittadini e autorità all’ingresso della Caserma Piave, a suguire la deposizione di una corona al Monumento ai Caduti di Jalmicco, la deposizione di fiori alla lapide ai Caduti a Sottoselva, la deposizione di fiori all’Ossario militare del Cimitero civile di Palmanova e la deposizione di una corona al Cimitero militare austro-ungarico.

Alle 11.15, l’inizio della cerimonia commemorativa alla Caserma Piave con deposizione di fiori davanti alle celle con  l’intervento di Flavio Fabbroni, in collaborazione con l’Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione, su “Caserma Piave, repressione antipartigiana 1944-1945”. A seguire, visita guidata alle celle.

Durante la cerimonia ci sarà l’ntervento della “Schierante di Dragoni con lance” del Reggimento Genova Cavalleria e della Banda Cittadina.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori