Home / Tendenze / Al via la Summer School sull’Intelligenza artificiale

Al via la Summer School sull’Intelligenza artificiale

Fino al 7 giugno coinvolti a Udine 20 ricercatori universitari provenienti da mezzo mondo

Al via la Summer School sull’Intelligenza artificiale

Ha preso il via l’International Summer School on Artificial Intelligence: from deep learning to data analytics (AI-DLDA) 2019, la scuola estiva internazionale giunta alla seconda edizione promossa da Ditedi, il Distretto delle Tecnologie Digitali e cluster Ict del Fvg e dal Dipartimento di Scienze Matematiche, Informatiche e Fisiche dell’Università di Udine con la collaborazione di Area Science Park e di Digital Innovation Hub Udine, nell’ambito delle attività di Industry Platform 4 Fvg (IP4FVG).

Fino al 7 giugno 20 ricercatori universitari, provenienti da diversi atenei italiani (Sissa, Normale di Pisa, La Sapienza) e straniere (IIIT Delhi, Georgia Institute - Stati Uniti, Germania, Irlanda, Francia) insieme a dieci tecnici delle principali aziende Ict del territorio (Eurotech, BeanTech, VideoSystems, Insiel) avranno l’opportunità di approfondire tematiche all’avanguardia quali i big data, la computer vision, l’interazione uomo-computer. I partecipanti seguiranno lezioni di approfondimento teorico e parteciperanno a laboratori sperimentali su casi d’uso e tecnologie a palazzo Garzolini di Toppo Wassermann.

Gian Luca Foresti, direttore scientifico della Summer School e direttore del Dipartimento di Scienze Matematiche, Informatiche e Fisiche commenta: "L’obiettivo della scuola è duplice: da una parte presentare ai ricercatori partecipanti, provenienti da tutto il mondo, le recentissime soluzioni teoriche e applicative del settore del Machine Learning e dall’altra dare la possibilità agli imprenditori e ai tecnici delle aziende del nostro territorio di entrare in contatto con il mondo accademico e avvicinarsi alle soluzioni tecnologiche più innovative".

Tra gli appuntamenti inseriti nel programma, da segnalare c’è la conferenza di mercoledì 5 giugno alle 16.30 a palazzo Antonini-Maseri (Università di Udine – ex Banca d’Italia), a cui prenderà parte Rita Cucchiara del dipartimento di Ingegneria ‘Enzo Ferrari’ di Unimore e direttrice Laboratorio Nazionale di Intelligenza Artificiale e Sistemi Intelligenti del Consorzio Interuniversitario per l’Informatica (Cini). Cucchiara, esperta di computer vision, guida dal 1998, all’Università di Modena, il laboratorio specializzato nel riconoscimento delle immagini AImageLab e lo scorso anno è stata riconosciuta tra le 25 ‘Women in Robotics’ dalla più importante piattaforma di robotica al mondo. Alla tavola rotonda, moderata dal professor Christian Micheloni, parteciperanno anche il ceo di Eurotech Roberto Siagri, il responsabile del reparto AI di beanTech Daniele Fornasier e il professor Carlo Tasso dell’Università di Udine.

Durante il convegno si esploreranno le innovazioni in ambito di ricerca e le relative applicazioni in ambito industriale dell’Artificial Intelligence, con spunti di discussione, di riflessione e di incontro tra le componenti accademiche ed industriali del panel per approfondire le ricadute nel tessuto socio-economico di queste applicazioni. Per info www.aidlda.it

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori