Home / Tendenze / I negozianti offrono il parcheggio a Pordenone

I negozianti offrono il parcheggio a Pordenone

Per ogni spesa in centro, Ascom propone di regalare il ticket per lo shopping successivo. Attesa per l’ok di Comune e Gsm. Marchiori: “Necessario ogni sforzo per rilanciare gli acquisti”

I negozianti offrono il  parcheggio a Pordenone

Voi fate acquisti in centro a Pordenone e il prossimo parcheggio ve lo offriamo noi. È questa in sintesi la proposta di Confcommercio Ascom Pordenone: all’acquirente verrà offerto un certo tempo di sosta negli stalli a pagamento, a seconda della spesa, da utilizzare la volta successiva che si reca in centro. Una proposta, questa, per invogliare il consumatore a frequentare per i propri acquisti i negozi, i bar e i ristoranti cittadini e che giunge a monte della riorganizzazione delle zone blu dei mesi scorsi resasi necessaria per consentire l’apertura dei cantieri che, per tutta l’estate, fioriranno nel cuore della città sul Noncello. Oltre a ciò, le strisce blu ‘pesano’ sul commercio cittadino dal momento che, nonostante l’abbassamento delle tariffe, è stata tolta la gratuità del posteggio nell’ora della pausa pranzo. A spiegare l’idea il presidente di Confcommercio Pordenone Alberto Marchiori.
Perché nasce questa iniziativa?
“A fronte di un possibile alibi che è quello di dire che i parcheggi costano troppo ed è più conveniente andare presso i centri commerciali, noi riteniamo e lo proporremo ai nostri associati di offrire noi i parcheggi ai clienti quando vengono a fare una spesa. Li omaggeremo, a seconda dell’entità della spesa, di una o più ore di ticket, a prescindere in quale esercizio ritornino, purché sia in centro. Tutto questo, ovviamente, vogliamo farlo in accordo con la società che gestisce la sosta Gsm e il Comune stesso. E senza alcun onere a carico loro”.
Basterà questo a far ripartire i consumi?
“Dall’analisi che abbiamo fatto su tutto il territorio, emerge che in zone limitrofe, come Azzano Decimo e Maniago, i centri urbani sono ancora i luoghi di maggiore attrazione per gli acquisti. Il vero problema a monte è la capacità di spesa della famiglie: finché la situazione economica rimane quella attuale, non c’è parcheggio che risolva i problemi. Questo non significa che non dobbiamo adottare tutte le misure che allievino le difficoltà. E così intendiamo fare”.

A che soluzione tecnologica state pensando?
“Avevamo fatto a suo tempo un’iniziativa a suo tempo innovativa, come ‘C’entro Anch’io’, ma superata dai tempi. Nostro obiettivo è creare una soluzione ancora più evolutiva, che consenta anche all’utente più tecnologicamente pratico a sfruttare al meglio questo progetto”.

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori