Home / Tendenze / Torna la Ciclofesta a Udine sud

Torna la Ciclofesta a Udine sud

Meteo permettendo, spostata a domenica 19 maggio la 23esima pedalata amatoriale con partenza dal Palabocce di Cussignacco

Torna la Ciclofesta a Udine sud

Spostata a domenica 19 maggio la “Ciclofesta a Udine sud”. Si tratta della pedalata amatoriale la cui 23esima edizione doveva svolgersi domenica 12 maggio, ma le pessime condizioni atmosferiche hanno costretto gli organizzatori a rinunciarvi. Se il tempo lo consentirà - previsione difficile da azzardare in questa tormentata primavera - l’appuntamento è al Palabocce di Cussignacco: ritrovo dalle 8.30, partenza alle 10.

Il percorso prevede transiti lungo le vie Padova, Verona, Sant’Ulderico, dei Prati, ciclovia Alpe Adria, Baldasseria media. Posto di sosta e ristoro presso l’agriturismo Gon. Seconda parte della pedalata per le vie Pradamano, dei Brazzà, Melegnano, Marsala, Gervasutta, Campagnola, Baviera. Passaggio per il Mercatoro agroalimentare  del Partidor e infine le vie Tessitori, Adria, Artuico da Cussignacco, Veneto e arrivo al Palabocce comunale.

La quota di partecipazione è di 10 euro è dà diritto a copertura assicurativa, affiliazione al Ciclo Assi Friuli, assistenza, ristoro durante e alla fine della pedalata (vi sarà con un momento conviviale con il PastaParty nel Palabocce). Per i minori di 14 anni la partecipazione è gratuita ma devono essere accompagnati da un adulto.

Nella malaugurata ipotesi di un nuovo rinvio, difficile stabilire altra data di effettuazione per la “Ciclo festa a Udine sud”. La Ciclo Assi Friuli, infatti, è impegnata nei preparativi del secondo “Gran premio Sappada in Friuli” con protagonisti gli appartenenti alla categoria Allievi (15-16 anni di età). L'appuntamento, in questo caso, è per domenica 26 maggio da Venzone e attraversamento della Carnia per Amaro, Tolmezzo, Villa Satina, Raveo, Ovaro, Comeglians, Rigolato, Forni Avoltri e Piani di Luzza. Termine, dopo un estremo transito dalla località di Cima, con lo striscione di arrivo nel centro di Sappada.

Alla organizzazione, continuano ad arrivare richieste di partecipazione: la prima edizione, all’indomani del passaggio di Sappada al Friuli Venezia Giulia, è molto piaciuta. Ma c’è l’intendimento del Ciclo Assi Friuli, per una migliore gestione della corsa, di chiudere il numero a cento concorrenti.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori