Home / Viaggi / L'Altlante dei cammini per una gita alternativa

L'Altlante dei cammini per una gita alternativa

Tutti i sentieri d'Italia on line per favorire una rete di mobilità slow e creare una vera e propria infrastruttura intermodale di vie verdi

E' un vero e proprio atlante digitale dei cammini quello consultabile sul sito http://www.turismo.beniculturali.it/home-cammini-ditalia. Un progetto ambizioso avviato nel 2017 e che punta a divenire una route culturale europea alla pari del Cammino di Santiago o della via Francigena.

Tra gli itinerari del Friuli Venezia Giulia la Romea Strata, l’iter Aquileiense o Cammino Celeste, che va da Aquileia al Monte Lussari, e il Cammino delle Pievi in Carnia.

Una possibilità di muoversi lungo l’Italia a piedi promuovendo una nuova dimensione turistica. Attenta alla personalizzazione del viaggio che, i Cammini o i luoghi attraversati, possono offrire.
La mappa 2.0, percorsi e itinerari nella rete di mobilità slow, ora si avvale anche della geolocalizzazione dei luoghi attraversati. Mette in rete altri luoghi turistici, rendendo più accessibile e a portata di click una parte importante dell’offerta turistica italiana. Uno strumento che si evolve, al servizio di viaggiatori, turisti o curiosi e che rappresenta quell’infrastruttura intermodale delle vie verdi attraversanti il Belpaese che ancora mancava. Un’evoluzione necessaria per mettere a sistema molti dei progetti promossi dal Piano Strategico Turismo, per favorire il decongestionamento delle città d’arte e grandi mete turistiche, valorizzare altre realtà culturali, paesaggistiche o enogastronomiche.

Per una diversa forma di turismo: lento, sostenibile, a misura d’uomo. Oltre 500 marker colorati individuano i punti di interesse lungo i 42 cammini che, ad oggi, soddisfano tutti gli 11 requisiti indispensabili per far parte dell’Atlante dei Cammini. I dieci i progetti attualmente integrati nell’Atlante Digitale dei Cammini d’Italia, contribuiscono a creare una “ragnatela del turismo” che, attraverso differenti forme di offerta turistica rappresentate da borghi storici, eventi dell’Anno del Cibo, ferrovie storiche e grotte naturali, mette a sistema lo straordinario patrimonio culturale, paesaggistico italiano.


0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori