Home / Viaggi / La festa medievale più grande del mondo

La festa medievale più grande del mondo

Quarant’anni di torneo medievale nel castello di Kaltenberg vicino a Monaco

La festa medievale più grande del mondo

Chi per la prima volta attraversa l’imponente portone medievale in legno del castello di Kaltenberg presso Monaco di Baviera, viene proiettato in un altro mondo. È qui che artigiani in costume vendono la loro merce originale sugli innumerevoli banchi del mercato medievali. È qui che si incontrano buffoni e giocolieri che intrattengono il pubblico con le loro burle e le loro destrezze, che si sentono suonare le cornamuse e tintinnare in innumerevoli brindisi i boccali di birra mentre l’odore di arrosto riempie l’aria.

Nell’accampamento medievale si incontrano cavalieri e popolani di ogni epoca… Il va e vieni ricorda una festa della birra medievale. E poi, alla fine di ogni giornata del torneo, il clou della manifestazione: lo spettacolo equestre live nell’arena principale, inscenato come un film d’azione. Per il pubblico questo momento rappresenta l’occasione per ammirare stunt mozzafiato, arte equestre che raggiunge la perfezione e battaglie epocali.

Il castello di Kaltenberg nelle vicinanze di Monaco di Baviera si trasforma negli ultimi tre fine settimana di luglio, dal venerdì alla domenica, in un’autentica città medievale. Ci sono banchi del mercato dove gli artigiani praticano il loro antico mestiere, lasciandolo così rivivere arti e mestieri dimenticati: c’è il fabbro che produce una nuova spada, oppure il sellaio che lavora pelli e pellicce finissime. Sulla via principale del mercato, in mezzo all’andirivieni di visitatori e comparse, si incontrano giocolieri come il mago del cristallo (che fa letteralmente “volare” una piccola sfera di cristallo tra le dita e sulle braccia, ignorando qualsiasi legge della fisica) e, poco più lontano, uno spaccio da cui scorre a fiumi la deliziosa birra scura della famosa casa König Ludwig. E che dire di un bel piatto sostanzioso e rustico per accompagnarla? Che ne direste di uno spezzatino di cervo, la leggendaria carne all’aglio orsino o di un panino agli straccetti di carne di manzo? Dopo la pausa gastronomica ci si può rimettere in cammino e intrattenersi con le scenette umoristiche di processi tra buffoni e falsi avvocati, osservare la “misura” dettagliata del pubblico femminile sulla bilancia delle streghe, ballare sulla musica di alcune delle band medievali più famose in Germania o ammirare (o inorridire) di fronte ad improvvisi duelli tra cavalieri.

Non basta un giorno per scoprire completamente tutte le meraviglie del torneo di Kaltenberg. Più di 800 le comparse impegnate a ricostruire quest’affascinante e autentica ambientazione medievale nella zona intorno al castello, un’atmosfera che invita a gironzolare ma anche ad intrattenersi, ammirare e divertirsi negli spettacoli più svariati.

Soprattutto i più piccoli vivranno una giornata indimenticabile! Tra le acrobazie della donna-ragno, che si esibisce a 5 metri di altezza sulle loro teste e l’artigiano della cera, da cui impareranno come si producevano le candele una volta. Nella scuola per paggi del cavaliere nero di Kaltenberg i bambini e le bambine verranno istruiti nell’arte della lancia.

I più piccoli potranno scorrazzare e giocare nel parco dei cavalieri, mentre i genitori potranno rilassarsi con un boccale di birra fresca nel Biergarten.

E poi ecco finalmente lo spettacolo equestre, l’apice della giornata del torneo al castello di Kaltenberg: più di due ore di combattimenti e prodezze a cavallo nell’arena centrale del podere del castello. Una storia mozzafiato, che si rinnova di anno in anno, a cui assisteranno oltre 10.000 spettatori nell’arena centrale, con stunt incredibili, effetti pirotecnici impressionanti e raffinata arte equestre. Lo spettacolo è messo in scena come un film d’azione. Tra i responsabili si conta il direttore francese di compagnia equestre Mario Luraschi, i cui cavalli hanno ormai già preso parte a più di 100 film. La sua fama di specialista di stunt e show raggiunge livelli mondiali. Non a caso, il torneo medievale di Kaltenberg è stato insignito nel 2017 con il premio „Miglior spettacolo live in Germania”.

L’atmosfera dell’arena, in cui il pubblico incita proprio come una durante un vero torneo i propri beniamini, si aggiunge allo spettacolo eccezionale, offrendo così un’esperienza di massa assolutamente straordinaria.

Il successo, la popolarità e la passione con cui viene vissuto attualmente il torneo non sono naturalmente paragonabili agli inizi della manifestazione. Il principe Luitpold – che se la Baviera fosse ancora una monarchia, ne sarebbe lui il re – aveva infatti deciso quarant’anni fa, di organizzare una semplice festa d’inaugurazione per il nuovo ristorante al castello di Kaltenberg. Con un’unica differenza: invece di festeggiare a suon di banda, come tipico in Baviera, Luitpold aveva ingaggiato un gruppo di cavallerizzi dall’Inghilterra e di fargli mettere in scena un combattimento d’altri tempi. All’improvviso si ritrovarono davanti alle porte del castello un migliaio di curiosi e appassionati di tornei medievali: l’apertura del ristorante passò in secondo piano e l’evento intanto si riempiva di pubblico fino a straripare. Il principe si accorse di aver fatto centro riuscendo a catturare il gusto e l’interesse del pubblico.

Negli anni successivi la zona intorno al castello fu ampliata sempre di più. Soprattutto il cuore del podere, l’enorme arena centrale, è impressionante. In parte coperta da una struttura in legno di stile medievale sotto cui gli spettatori hanno l’impressione di trovarsi in mezzo al torneo, grazie agli effetti acustici della musica composta appositamente per lo spettacolo. Ma non solo l’area, bensì tutto il programma è stato negli anni rielaborato, diventando sempre più vario ed interessante. Sia per i musicisti che per gli artisti di stile medievale, esibirsi in estate a Kaltenberg è un must. Ed è così che il torneo di Kaltenberg è diventato quello che conosciamo oggi: la festa medievale più grande ed apprezzata del mondo, una mecca per i fan dei tempi passati, in cui nobili cavalieri, bellissime principesse, ma anche giocolieri, buffoni e artigiani, saporiti piatti rustici e dolci dal sapore perduto, popolano una quotidianità rivissuta con piacere e curiosità.

Ogni torneo è diverso dal precedente. Il venerdì ad esempio si svolge lo spettacolare show in notturna, l’highlight della giornata, mentre sul podere illuminato a festa si beve, si balla e ci si diverte fino all’alba. Il sabato invece si ha tutto il giorno per ammirare gli artigiani d’altri tempi al lavoro e di provare in prima persona le antiche tecniche mostrate. La domenica poi, tradizionalmente il giorno dedicato alla famiglia, i bambini possono scendere dopo lo spettacolo direttamente nell’arena e prendere parte al torneo dei bambini.

Chi di voi dunque progetti di fare una vacanza in Baviera in estate e di visitare Monaco, il castello Neuschwanstein o il Königsee, deve assolutamente riservare uno o due giorni per assistere al torneo di Kaltenberg. Una festa unica al mondo che vale la pena di vedere con i propri occhi.

1 Commenti
luca-DUCK

Die Heldensagen! Incredibile sti ROMANTICONI...!

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori