Home / Calcio dilettanti / Ibligine, il poker è servito!

Ibligine, il poker è servito!

CARNICO AMATORI - Quarto scudetto per la formazione di Invillino, che ora si prepara alle finali nazionali Csen. Arrivati anche altri verdetti

Ibligine, il poker è servito!

Festa Ibligine. La formazione di Invillino, dopo una partenza ‘diesel’ (un punto in due partite), è stata protagonista di una grande cavalcata che le ha consegnato lo scudetto 2013 del Carnico Amatori, il quarto della sua storia e il secondo consecutivo. Quando mancano 160 minuti alla fine del torneo, ci sono ancora molti tasselli del mosaico da sistemare, ma qualche ulteriore sentenza già c’è, come per esempio il pronto ritorno in Eccellenza del Celtic Scluse. Analizziamo, con la fondamentale collaborazione del sito amatori.carnico.it, che cosa hanno raccontato i campi nel terz’ultimo turno.

ECCELLENZA. Calici in alto e grandi brindisi a Invillino. L’Ibligine si riconferma campione, centrando il quarto scudetto del Carnico Amatori nella sua storia, e festeggia con 160 minuti di anticipo. La vittoria sul campo di Malborghetto, arrivata grazie alle zampate decisive di Mattelloni e Vidotti, vale il titolo e ora la capolista può festeggiare. Sensazioni opposte per i padroni di casa, ai quali non è sufficiente l’acuto di Toscan per tenere accesa la fiammella della speranza: la formazione di mister Sandro Menis scende, abbastanza a sorpresa, in Prima dopo sei stagioni di permanenza ininterrotta nella massima categoria. A sancire lo scudetto dell’Ibligine, che si prepara ora alle finali nazionali di Cervia, è la clamorosa debacle interna de Al Quadrifoglio, costretto a cedere il passo all’Arta. Il solito Rodrigues Filho non basta al team guidato da Enzo Grassi, ‘punito’ da Dereani, Löwenthal e Papotto: per la formazione di Verzegnis, che curiosamente non ha mai pareggiato in campionato, arriva la quinta, fatale sconfitta in un torneo costellato di troppe assenze. Con i giochi in testa già chiusi, resta alta l’attenzione in coda. Continua, infatti, la travolgente rincorsa del Davar, abile a centrare la terza vittoria in serie superando, tra le mura amiche, il sempre ostico Tilly’s Pub (nella foto): Maieron, Pucher e Timeus non lasciano scampo ai sutriesi (a bersaglio con il ‘folletto’ Paolo Di Lena) e ripropongono prepotentemente le chance di salvezza ovaresi. I gialloblu, invece, hanno un rassicurante margine di tre punti proprio sugli avversari, ma non possono mollare la presa, al pari degli Sclapeciocs. Anche per i tolmezzini di mister Remigio Angeli arriva una vittoria fondamentale, propiziata dalla doppietta di Alan Di Centa, su un Venzone con stimoli in caduta libera e che deve incassare la quarta sconfitta negli ultimi cinque incontri. Prezioso anche il successo del Cedarchis, capace di superare di misura il fanalino Cesclans con la marcatura di Reputin: per i giallorossi è il quarto risultato utile consecutivo. Attenzione, però: la penultima giornata ha in programma lo scontro diretto fra Davar e Cedarchis, decisivo per le sorti di entrambe. I padroni di casa, avvantaggiati peraltro dalla Coppa disciplina, puntano al colpaccio, ma gli avversari sono pronti a vendere cara la pelle. RISULTATI 16° TURNO: Davar-Tilly’s Pub 3-1, Cedarchis-Cesclans 1-0, Al Quadrifoglio-Arta Terme 1-3, Sclapeciocs-Venzone 2-1, Malborghettone-Ibligine 1-2. CLASSIFICA: Ibligine 27 punti, Al Quadrifoglio 22, Arta Terme 19, Venzone 18, Tilly’s Pub e Sclapeciocs 16, Cedarchis 15, Davar 13, Malborghettone 9, Cesclans 5. PROSSIMO TURNO: Davar-Cedarchis, Tilly’s Pub-Malborghettone, Ibligine-Cesclans, Arta Terme-Venzone, Al Quadrifoglio-Sclapeciocs.


PRIMA CATEGORIA. Il Celtic Scluse torna ‘in paradiso’. Agli arancione basta il pareggio interno contro l’Adm per assaporare nuovamente la gioia dell’Eccellenza, categoria lasciata appena un anno fa. Vanone certifica la sicurezza del traguardo, mentre il team di Amaro risponde con Vesnaver e, complice anche il blitz esterno nel recupero contro l’Ama-ca, torna autorevolmente in corsa per la promozione. Proprio i cavazzini sono stati protagonisti della roboante vittoria ai danni dei Crots nello scorso weekend, maturata con il poker griffato da Soncin (doppietta per lui), Forgiarini e Vidoni; Ronco rende meno amara la giornata della squadra guidata da Beppino Di Centa, ancora invischiata nella lotta per non retrocedere al pari dell’Ampezzo, che alza bandiera bianca tra le mura amiche al cospetto della Dognese. I ragazzi di Stefano Di Bernardo, a segno con Ballarini e Lenisa, fanno un passo avanti quasi decisivo in chiave salvezza, mentre i biancorossi, a bersaglio con Coradazzi, continuano a rimanere sul filo del rasoio. Saranno decisive, quindi, le ultime due giornate stagionali, con il calendario che pare avvantaggiare leggermente l’Ampezzo, anche se nel calcio c’è ben poco di scontato. Tornando ad affacciarci ai piani alti, l’Hotel Raibl Trieste cala il tris interno, superando il fanalino Socchieve e avvicinandosi ulteriormente allo sbarco in Eccellenza. I tarvisiani colgono la sesta vittoria interna stagionale grazie a Boccingher, Tezza e un’autorete, mettendo un altro mattoncino sull’approdo nella serie superiore. Velleità di promozione, invece, più flebili per il Calgaretto che sciupa una buona occasione e si fa fermare a Comeglians dai già retrocessi Becs Preone: Antonipieri firma una bella doppietta, ma i rosanero del presidente Rino Ianich ribattono colpo su colpo e agguantano il pareggio con Lenisa e Concina. Per i padroni di casa, comunque, si avvia alla conclusione una stagione più che positiva. Testa-coda da brividi il prossimo lunedì, quando a Fusine si fronteggeranno Hotel Raibl Trieste e Crots in uno scontro dove la posta in palio è elevatissima. RISULTATI 16° TURNO: Celtic Scluse-Adm 1-1, Ampezzo-Dognese 1-2, Calgaretto-Becs Preone 2-2, Ama-ca-Crots 4-1, Hotel Raibl Trieste-Socchieve 3-0. RECUPERO 15° TURNO: Ama-ca-Adm 0-1. CLASSIFICA: Celtic Scluse 24 punti, Hotel Raibl Trieste 22, Ama-ca 21, Adm 19, Calgaretto 18, Dognese 17, Crots e Ampezzo 13, Becs Preone 7, Socchieve 4. PROSSIMO TURNO: Dognese-Ama-ca, Becs Preone-Ampezzo, Socchieve-Adm, Calgaretto-Celtic Scluse, Hotel Raibl Trieste-Crots.

SECONDA CATEGORIA. Balzi (quasi) decisivi verso la cadetteria. Gli allunghi importanti sono quelli di Real Tolmezzo e Tercal che, approfittando appieno dei passi falsi delle inseguitrici, si avvicinano alla promozione, complice anche il margine di tre punti rispetto alle tallonatrici. Ai tolmezzini di capitan Filippo Cumbo è sufficiente il pareggio casalingo contro il Mueç per incrementare il vantaggio: contro i bianconeri arriva il secondo 0-0 di fila, al termine di una gara equilibrata. Dopo tre giornate di digiuno, torna a far festa anche la Tercal, vittoriosa sul proprio campo contro il fanalino Paularo. I ragazzi del presidente Marco Antonelli si impongono grazie alle prodezze di Petri (doppietta) e Vuerli in singola marcatura; il ‘solito’ Candoni, vice capocannoniere con 11 reti, mette a segno il gol della bandiera paularina. Queste due squadre sono in pole position per il salto in Prima, anche perché l’Atletico Bancone cede clamorosamente in casa a un coraggioso Betania. Con questo risultato, i tarvisiani devono probabilmente ammainare bandiera bianca in ottica promozione, anche se nulla è ancora deciso e i ragazzi di mister Gabriele Andreana sono attesi da due scontri diretti. Locali in vantaggio con Simone Quaglia, repentino pari a opera di Boria; nella ripresa, ancora avanti i padroni di casa con Veluscek ma i tolmezzini, pur ridotti in 10, non mollano e ribaltano le sorti dell’incontro con Dri e Del Vecchio. Ora, entrambe sono appaiate a quota 19 al quarto posto e sperano in qualche passo falso di chi le precede. Chi, invece, non commette incertezze è la capolista Rigolato che, sebbene già in Prima, non si rilassa e rifila un poker agli Amators Glemone: De Cillia, Morocutti, Timeus e Gino Candido appongono la loro firma sull’incontro, centrando il dodicesimo successo in campionato, mentre gli ospiti (Franco Tuti a segno) sono costretti a incassare l’undicesimo kappaò stagionale. Pari e patta, infine, fra Nolas e Lops e Spqr Zuglio: a Morassi, goleador dei padroni di casa, risponde il giallorosso Iob. La diciassettesima giornata propone lo scontro diretto fra Atletico Bancone e Real Tolmezzo: in caso di vittoria dei padroni di casa, potrebbe crearsi una ‘grande ammucchiata’ in chiave promozione! RISULTATI 16° TURNO: Nolas e Lops-Spqr Zuglio 1-1, Real Tolmezzo-Mueç 0-0, Atletico Bancone-Betania 2-3, Rigolato-Amators Glemone 4-1, Tercal-Paularo 3-1. CLASSIFICA: Rigolato 28 punti, Real Tolmezzo e Tercal 22, Betania e Atletico Bancone 19, Spqr Zuglio 18, Mueç 15, Nolas e Lops 7, Amators Glemone 5 e Paularo 3. PROSSIMO TURNO: Nolas e Lops-Betania, Glemone- Mueç, Atletico Bancone-Real Tolmezzo, Rigolato-Tercal, Spqr Zuglio-Paularo.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori