Home / Cronaca / Azzano-Pravisdomini, la gente manda a monte la fusione

Azzano-Pravisdomini, la gente manda a monte la fusione

Nel referendum di domenica prevalgono in maniera netta i contrari. Putto: "Abbiamo perso, restiamo divisi". Il fronte del no: "Ha vinto la democrazia"

Azzano-Pravisdomini, la gente manda a monte la fusione

 

Non ci sarà alcuna fusione tra Azzano Decimo e Pravisdomini. La gente dei due comuni ha espresso nettamente il proprio rifiuto al progetto, nel referendum che si è tenuto domenica. La percentuale contro la fusione non lascia spazio a dubbi: l'80,77% ha detto un 'no' categoriaco, contro il 19,23% che ha votato sì.
Poca differezna tra le opinioni dei due territori. Ad Azzano Decimo, Comune dal quale è partita l'idea e che si sono spesi molto per la campagna referendaria con in primis il sindaco Marco Putto e l'assessore regionale Paolo Panontin (azzanese doc), il no ha toccato l’80,33% mentre a Pravisdomini l’82,62%. Alle urne si sono recati mneno della metà degli aventi diritto (43,67%), ma in questo caso non c'era alcun quorum da raggiungere.

"Quando si perde - ha detto il sindaco di Azzano, Marco Putto -, soprattutto con le enormi proporzioni che tra son state rese note, bisogna ammettere la sconfitta senza tanti giri di parole. eccomi qui a farlo: ho perso, abbiamo perso! Non trovo scuse o giustificazioni. i cittadini di Azzano Decimo e di Pravisdomini hanno detto senza ombra di dubbio ‘no’ alla fusione e, ovviamente, la loro volontà sarà rispettata. Come già detto, il nostro mandato amministrativo continua regolarmente fino alla scadenza naturale nella primavera 2017: avanti tutta per completare il programma di mandato! Grazie a tutti quelli che ci hanno sostenuto e sappiate, comunque, che sono e rimango orgoglioso di averci provato!"

"E democrazia sia!!! Un grazie a chi ha voluto rivendicarla votando no! Grazie a tutti!!!", queto il messaggio sulla pagina Facebook contro la fusione.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori