Home / Cronaca / Da oggi, in Austria, frontiere chiuse

Da oggi, in Austria, frontiere chiuse

Vertice dei capi di Stato e di Governo Ue a Salisburgo: l'Austria decide di sospendere Schengen fino alla mezzanotte di venerdì 21

Da oggi, in Austria, frontiere chiuse

Il Governo austriaco chiude le frontiere e sospende Schengen. In occasione del vertice informale tra capi di Stato e di governo della Ue che si apre mercoledì a Salisburgo, saranno ripristinati i controlli ai valichi con l’Italia. In Friuli Venezia Giulia, l'iniziativa interessa Coccau, Pramollo e Passo Monte Croce, quindi le aree di competenza delle forze dell’ordine tolmezzine e tarvisiane.

Il provvedimento è entrato in vigore a mezzanotte di lunedì 17 settembre e permane fino alla mezzanotte di venerdì 21 settembre. In queste giornate tutti i mezzi che dall’Italia sono diretti in Austria saranno controllati uno a uno, compresi i documenti dei passeggeri, sia sulla viabilità ordinaria sia lungo l’arteria autostradale. Sono possibili code e rallentamenti in uscita dal territorio nazionale.

Di riflesso, questo provvedimento porterà con ogni probabilità un maggiore carico di lavoro per il Commissariato di Polizia di Tolmezzo e per la Polizia di frontiera di Tarvisio per quello che attiene a eventuali respingimenti di persone che, a vario titolo, non possono mettere piede nel territorio austriaco.  

1 Commenti
marco1917

Basta che negli stati vadano al governo gli eredi culturali dei nazionalisti che provocarono la seconda guerra mondiale e già si vedono gli attriti tra stati, come sempre hanno bisogno del nemico, ora sono gli extracomunitari, neri mussulmani, poi cominceranno con i comunisti? scontato poi Gay, Rom ed Ebrei,trogloditi ignoranti della politica.

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori