Home / Cronaca / I poliziotti si difendono con la penna delle spie

I poliziotti si difendono con la penna delle spie

Il sindacato Sap ha regalato agli iscritti di Udine l'oggetto con una mini videocamera

I poliziotti si difendono con la penna delle spie

Come annunciato qualche tempo fa e il Sindacato Autonomo di Polizia (Sap) di Udine, con un notevole sforzo economico, farà trovare sotto l’albero di Natale di tutti i suoi iscritti l’ormai famosa Spy-Pen. Lo annuncia il segretario provinciale Adriano Vuerich.

"Si tratta - spiega - di un'apparente penna biro che al suo interno cela una mini videocamera in grado di catturare in diretta movimenti e situazioni in cui si trovano a intervenire i poliziotti, immagini che possono essere riversate, viste e riviste più volte dissipando ogni dubbio sull’operato degli uomini e donne chiamati a difendere le istituzioni, ma anche di quanti tentano, probabilmente in malafede, di proporre versioni di quanto accaduto distanti dalla realtà".

"Un oggetto - continua Vuerich - che sicuramente sarebbe stato essenziale per la massima trasparenza in troppi fatti accaduti in passato e che hanno visto colleghi a doversi difendere da fatti forse mai accaduti. Oggi la Spy-Pen è in possesso di tanti poliziotti del Sap non solo in questa regione, ma in tutto il Paese, anche a garanzia dei cittadini".

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori