Home / Cronaca / Lago di Cavazzo: indetto un concorso di idee per il recupero

Lago di Cavazzo: indetto un concorso di idee per il recupero

Via libera del Consiglio regionale alla proposta dei comitati di tutela del Lago dei tre comuni

Lago di Cavazzo: indetto un concorso di idee per il recupero

Il Consiglio regionale ha dato il via libera all’indizione di un concorso di idee per il recupero delle condizioni di naturalità del Lago dei tre comuni e la sua fruibilità, mettendo a disposizione 50 mila euro. Una risposta a quanto richiesto dai Comitati a tutela del lago e delle acque montane. La scorsa settimana avevano proposto alla Regione di inserire un emendamento all’interno del disegno di legge 237, contenente norme urgenti in materia di ambiente e di energia.

 

“Per caso abbiamo saputo che in questi giorni il consiglio regionale avrebbe affrontato queste tematiche – riferisce Franceschino Barazzutti, portavoce del Comitato a difesa delle acque del bacino imbrifero montano - e così siamo riusciti a spiegare giusto in tempo quale sarebbe la migliore soluzione per preservare il lago, mantenendo attiva la centrale elettrica e la possibilità di irrigare attraverso una derivazione. La Regione dal canto suo si metterebbe in luce per aver salvato un lago, promuovendo un esempio virtuoso di convivenza tra attività produttive e tutela dell’ambiente".    

 

Seppur soddisfatti per questo risultato, i Comitati puntano il dito anche sulle concessioni per l’installazione di centrali idroelettriche sui corsi d’acqua montani.

“Il numero di richieste sta aumentando - segnala Barazzutti, evidenziando alcuni punti interessati -: Premugna di Peonis, Leale , Palar e alle sorgenti di acqua potabile di Somplago”.

 

I comitati propongono alla Regione di individuare dove è possibile fare captazioni e che stabilisca quanti litri al secondo si possono prelevare. Suggerisce inoltre che preveda priorità nel dare le concessioni: prima agli enti pubblici e locali e successivamente ai privati che si impegnano a utilizzare la corrente elettrica per favorire posti di lavoro.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori