Home / Cultura / La nudità esistenziale delle ragazze al terzo piano

La nudità esistenziale delle ragazze al terzo piano

L’anteprima di Cormònslibri ‘LibRiamo ne’ lieti calici’ presenta il nuovo libro (più cd) del pordenonese Marco Anzovino nell’Acetaia di Sirk a La Subida

La nudità esistenziale delle ragazze al terzo piano

Secondo incontro tra musica e letteratura per ‘LibRiamo nè lieti calici – Anteprima Cormònslibri’, organizzato dall’amministrazione comunale di Cormòns, con il supporto dell’Associazione Culturaglobale.

L’appuntamento venerdì 7 alle 18.30, nell’Acetaia di Sirk de La Subida. L’ospite sarà Marco Anzovino, musicista e produttore, ma anche assistente sociale nella Comunità per il Recupero di tossicodipendenti ‘Villa Renat’  al Lido di Venezia prima e all’Istituto ‘Casa Immacolata’ di Udine poi. 

Dal profilo poliedrico di questo artista nasce il libro-cd ‘Le ragazze al terzo piano, edito da Biblioteca dell’immagine: musica e parole (il CD audio contiene otto canzoni, colonna sonora della storia) per raccontare le vite di tre ragazze, dove l’appartamento al terzo piano diventa il palco della loro nudità esistenziale. A dialogare con l’autore, la giornalista Anna Piuzzi.

L'appartamento al terzo piano è una stanza degli specchi che riflette e proietta una visione distorta del rapporto delle tre protagoniste nei confronti della sessualità, delle relazioni genitoriali, del cibo e del comportamento alimentare. Spettatori inermi di questa misera esibizione: il mondo degli adulti e una società che si adagia nella virtualità relazionale, nell'involuzione individualista, nella dipendenza da psicologi e farmaci, nella perenne sfida con qualcosa e qualcuno.

Pordenonese classe 1979, vincitore di numerosi concorsi nazionali, Anzovino ha tre album a suo nome, compreso il libro e cd ‘Turno di notte,’ uscito nel 2014, raccontato in oltre 130 presentazioni in tutto il Nord Italia, a Roma e all’estero. Una narrazione intensa, cruda, destabilizzante delle storie (vere) di tre ragazzi incontrati lungo gli oltre mille turni di notte nella Comunità Terapeutica di Venezia per il recupero di tossicodipendenti.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori