Home / Cultura / Un bando per ripristinare i ‘Segni della Memoria’

Un bando per ripristinare i ‘Segni della Memoria’

La Fondazione Crup mette a disposizione 200mila euro per valorizzare i luoghi della Grande Guerra. Domande entro il 31 agosto

Un bando per ripristinare i ‘Segni della Memoria’

Ricorre in questi anni il centenario della Prima Guerra Mondiale (1915-1918), un conflitto che lasciò un’eredità di milioni di morti in tutta Europa, cambiando per sempre il destino dei suoi abitanti. Tra le numerose iniziative volte a celebrare e ricordare quella tragedia, la Fondazione Crup lancia il bando I Segni della memoria con l'obiettivo di ripristinare l’alto valore simbolico dei luoghi e dei segni posti a memoria della Grande Guerra.

L'attivazione del Bando è l'eloquente risultato di una forte sinergia condivisa con realtà, istituzioni ed associazioni che, radicate nel territorio, assumono una valenza ed una risonanza nazionali. Prefetture e province di Udine e Pordenone, Università di Udine, Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio Fvg, Anci - Associazione Nazionale Comuni Italiani, Deputazione di Storia Patria per il Friuli con la collaborazione delle associazioni combattentistiche, delle forze armate e delle associazioni di volontariato, si sono fatte carico della costruzione di un progetto per il recupero dei Monumenti dedicati ai caduti della Grande Guerra, e hanno individuato una nuova modalità per riconsegnare dignità ai luoghi simbolo della nostra gente.

Con un plafond di 200mila euro, il bando intende co-finanziare iniziative mirate a favorire la tutela e la valorizzazione di quei monumenti, presenti sul territorio delle provincie di Udine e Pordenone, che rappresentano un'importante testimonianza di appartenenza e di memoria per le comunità locali e un forte simbolo civico e identitario. Attraverso questo strumento sarà resa possibile la riqualificazione del contesto urbano in cui è inserito il monumento, anche in coincidenza con le iniziative in corso di svolgimento per la celebrazione del centenario della Grande Guerra.

"Dopo aver emanato nel 2014 e nel 2015 un bando per incentivare i restauri relativi ai beni storico-artistici distribuiti nelle province di Udine e Pordenone - ha osservato il Presidente della Fondazione Crup Lionello D'Agostini - d'intesa con diverse realtà locali e nazionali, rafforziamo il nostro forte e convinto impegno nella salvaguardia e nella valorizzazione del nostro patrimonio culturale facendoci interpreti della diffusa esigenza di restituire significato e decoro ai Monumenti ai Caduti della Prima Guerra Mondiale attraverso questo bando a tema, finalizzato a lasciare un segno concreto nella consacrazione della nostra memoria."

La domanda andrà presentata compilando l’apposito modulo ROL (Richieste On Line), pubblicato sul sito internet della Fondazione. Per l’ammissibilità della richiesta è necessario trasmettere on line la domanda con i relativi allegati entro e non oltre il 31 agosto 2016. Nei successivi 5 giorni dovrà pervenire alla Fondazione la relativa copia cartacea.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori