Home / Economia / Responsabilità sociale d’impresa a Portogruaro

Responsabilità sociale d’impresa a Portogruaro

Anche le aziende friulane al Salone più importante d’Italia organizzato dall’università Bocconi di Milano

Responsabilità sociale d’impresa a Portogruaro

Dall’avveniristica nuova sede dell’Università Bocconi di Milano, sede dell’evento principale di inizio autunno, alla preziosa biblioteca antica del Campus di Portogruaro: il Salone della CSR e dell’innovazione sociale, il più importante appuntamento italiano sui temi della sostenibilità e della Responsabilità sociale d’impresa (RSI) si fa itinerante e, per la prima volta, sbarca nel Nordest.

Organizzata in collaborazione con l’Associazione udinese Animaimpresa e Fondazione Portogruaro Campus, la tappa triveneta – insieme a quelle di Bologna, Salerno e Roma - avrà luogo martedì 22 marzo, a partire dalle 9.30 del mattino nella cornice del polo universitario di via Seminario 34/a, nel cuore della cittadina veneta.  Alla giornata parteciperanno e porteranno il loro esempio anche alcune imprese friulane che si sono distinte per le loro politiche di social responsability: ABS Acciai Speciali, CDA, Molino Moras e la pordenonese banca FriulAdria.

Al centro del dibattito il tema portante della quarta edizione nazionale, rappresentata dalle tre parole chiave: cambiamento, coesione e competitività, con un focus sulla realtà territoriale. Sono queste le “3C” che connotano l’idea di impresa che si vuole proporre: un’impresa presente, connessa, tassello vivo di un nuovo modello economico e sociale.

È prevista la partecipazione di grandi imprese, come detto. Oltre ad ABS acciai speciali e FriulAdria ci saranno Benetton e Ferrovie dello Stato. Porteranno la loro esperienza alcune PMI del territorio, come Molino Moras e CDA, che hanno saputo integrare la CSR nel proprio business ottenendo vantaggi competitivi.

Avvierà i lavori Massimo Forliti, in rappresentanza del Polo Universitario, riservando l’introduzione del convegno a Rossella Sobrero, membro del Gruppo Promotore del Salone della CSR e dell’innovazione sociale. “Essere sostenibili conviene”: è questo il titolo della prima serie di interventi di rappresentanti del mondo d’impresa, a svelare le proprie politiche di RSI. La Responsabilità Sociale d’Impresa è appannaggio tanto di grandi imprese quanto di PMI e, per entrambe, è una importante leva strategica: ecco, dunque, che si avvicenderanno ABS Acciai Speciali con l’AD Alessandro Trivillin, Molino Moras con la responsabile marketing Anna Pantanali, Benetton Group con Roberta Lavecchia e Valentina Zoppas, Friuladria con Alberto Broglio e infine Cariparma - Crédit Agricole con Massimo Cenci.

Seguirà una tavola rotonda che alimenterà un confronto tra mondi differenti, personalità di diversa provenienza accomunate, però, da uno sguardo attento alla sostenibilità: Fabrizio Cattelan, nella duplice veste di AD di CDA di Cattelan e Presidente di Animaimpresa, Fabrizio Torella, Responsabile Attività Sociali d’Impresa Ferrovie dello Stato Italiane, Romina Noris, Consulente CSR e Sostenibilità e Francesco Toffoletto, membro della rete universitaria dei CSR Natives. Un dibattito profondo, arricchente, che sarà chiosato dalla stessa Sobrero, per lasciare lo spazio ad una riflessione finale di sintesi, affidata alla professoressa Chiara Mio, docente di Ca’ Foscari e Presidente di Friuladria.

Il Salone riprenderà, nel pomeriggio, alle 14, con l’avvincente CSR Business Game, strumento di simulazione manageriale ideato da The Business Game e Animaimpresa, veicolo di divulgazione di strategie e pratiche di RSI attraverso meccanismi ludici e di sana competizione. Un modo per ragionare assieme e creare intelligenza collettiva attraverso una “esperienza condivisa” - così direbbe Jeremy Rifkin - nello spirito autentico del Salone.

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori