Home / Politica / A Trieste ‘parla la città’

A Trieste ‘parla la città’

Dal 14 al 16 ottobre, tre giorni nei quali i giovani di Tryeste immaginano insieme il futuro

A Trieste ‘parla la città’

Tre giorni di discussione e azione per immaginare insieme il futuro di Trieste. È questo l’obiettivo dei giovani giuliani del gruppo Tryeste, organizzatori di ‘Parla la città’, la tre giorni che si terrà dal 14 al 16 ottobre, per dare continuità a un percorso nato con un appello contenente dieci proposte per il futuro della città. Il testo, promosso da un centinaio di giovani triestini e sottoscritto da più di quattrocento persone, è stato discusso pubblicamente tra il primo e il secondo turno delle ultime elezioni amministrative con i rappresentanti degli schieramenti giunti al ballottaggio.

“Sono scaduti i 100 giorni entro i quali la Giunta insediatasi dopo il ballottaggio avrebbe dovuto prendere posizione in merito ai temi contenuti nel nostro appello”, spiegano i promotori. “Non abbiamo ricevuto risposte adeguate. D’altro canto, per noi il luogo della politica è ovunque, non solo nelle istituzioni, e il tempo della politica è sempre, non solo durante le campagne elettorali”.

“Proponiamo quindi alla cittadinanza di prendere parte al percorso di formazione, partecipazione e azione politica che inizierà proprio con la tre giorni di metà ottobre, nella quale affronteremo tre questioni che ci sembrano tra le più centrali per immaginare e costruire una Trieste migliore, dove si possa rimanere o tornare: la cultura e il diritto allo studio (venerdì), i diritti e la dignità del lavoro (sabato) e gli spazi e la riqualificazione urbana (domenica). Ci troveremo, come sempre, nelle piazze e nei quartieri della città, per fare in modo che diventino laboratori, luoghi attivi, centri di aggregazione e scambio di idee e proposte”, continuano i giovani.

Il programma (in via di definizione ulteriori iniziative) prevede per venerdì 14 in piazza tra i Rivi un’assemblea su cultura e diritto allo studio, con Luigi Nacci (insegnante, giornalista e scrittore) e Andrea Ranieri (ex assessore ai Saperi del Comune di Genova) alle 18. Sabato 15 ottobre in Largo Niccolini, alle 17 la presentazione del libro ‘Riconversione, un’utopia concreta’ con la coautrice Laura Greco (Asud); alle 18.30 assemblea su diritti e dignità del lavoro, con Anna Zilli (ricercatrice di diritto del lavoro dell’Università di Udine). Domenica 16 ottobre in piazza Puecher alle 11.30 assemblea su spazi e riconversione urbana, con Elena Ostanel (ricercatrice di urbanistica all’Università Iuav di Venezia) e Marco Barbariol (Manifetso 2020). A seguire gruppi di progettazione su alcuni spazi abbandonati della città.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori