Home / Spettacoli / Concerti in basilica: sei appuntamenti con la musica classica

Concerti in basilica: sei appuntamenti con la musica classica

Sul palco la Cappella Altoliventina e il Chamber Choir Dekor di Lubiana. Grande attesa per la Maher Jungend Orchester

Concerti in basilica: sei appuntamenti con la musica classica

Il 28 giugno, alla Cappella Altoliventina di Aquileia, si apre la stagione di concerti che durerà fino al 31 agosto. L'edizione 2018 dei 'Concerti in Basilica' trae ispirazione dal centenario dalla fine della Prima Guerra Mondiale e vuole valorizzare il canto corale, patrimonio inestimabile del nostro Paese. Il tema trattato sarà '1918-2018, in memoriam', progetto che sarà esaltato dal concerto della Mahler Jungendorchester che, come lo scorso anno, sarà in regione per un master estivo, e ha scelto di nuovo la Basilica per una delle sue esibizioni. Straordinario e affascinante il programma che i giovani orchestrali europei proporranno ad Aquileia, tra cui 'Tristan und Isolde' e 'Prelude und Liebestod' di Richard Wagner, 'Im Sommerwind' di Anton Webern e 'Verklärte Nacht op. 4' di Arnold Schönberg, tutte prime assolute per Aquileia.

La sera del 28 giugno, oltre ad alcuni autori del XIII e XIV secolo, proporrà la 'Missa Pro Defunctis' di Johannes Ockhegem (1410-1497). La serie prosegue l’8 luglio alla Basilica Poponiana, che ospiterà tre cori della regione tra cui il gruppo vocale ‘Città di san Vito’, la corale di Rauscedo e il coro polifonico ‘San Antonio Abate’ di Cordenons, i quali eseguiranno il Requiem, op. 48, di Gabriel Fauré unitamente ai Filarmonici friulani diretti da Alessio Venier; un vero e proprio evento organizzato in collaborazione con l’Usci del Friuli Venezia Giulia.

Il 22 luglio, invece, si terrà il concerto della corale Zumellese di Mels di Belluno, un complesso che in questi anni si è fatto apprezzare ai più importanti concorsi corali nazionali e internazionali, che vuole commemorare tutti i caduti della Grande Guerra. Il 5 agosto, la stagione armonica diretta dal maestro Sergio Balestracci.

Suggestivo il programma che prevede l’esecuzione della Messa da requiem di Ildebrando Pizzetti, uno dei compositori italiani più importanti del primo Novecento e una composizione inedita dello stesso Balestracci, 'Lacrime per Vergarolla'. La composizione trae spunto dalla strage che nell’immediato secondo dopoguerra fu all’origine dell’esodo italiano dalle zone dell’Istria e della Dalmazia.
Il 14 agosto, la Mahler Jungendorchester diretta da Lorenzo Viotti sarà in scena con un programma di assoluto livello: Wagner, Webern e Schönberg i compositori scelti quest’anno.
Infine, il 31 agosto arriverà in Basilica da Lubiana il Chamber Choir Dekor guidato dalla giovane Petra Grassi, direttore di assoluto livello. L'orchestra proporrà un programma vario di autori italiani dal XVI secolo ai giorni nostri, quasi un compendio di italianità.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori