Home / Tendenze / Premio Paolo Diacono: ecco i vincitori

Premio Paolo Diacono: ecco i vincitori

L’edizione 2016 del riconoscimento, martedì 24 maggio, andrà a Gianpietro Benedetti, Oldino Cernoia e Jan Slangen

Premio Paolo Diacono: ecco i vincitori

Il Convitto Nazionale Paolo Diacono di Cividale del Friuli prepara l'ottava edizione del prestigioso Premio Paolo Diacono, che si terrà martedì 24 maggio alle 17.30 al Centro San Francesco, nell'omonima piazza, a Cividale del Friuli. Ad essere premiate, quest’anno, saranno tre personalità che rappresentano realtà d'eccellenza radicate nel nostro territorio, impegnate attivamente anche nell'ambito della formazione.

I premiati 2016, accuratamente individuati dal consiglio di amministrazione del Convitto, sono Gianpietro Benedetti, Oldino Cernoia e Jan Slangen. Benedetti, presidente e amministratore delegato della Danieli Spa. Ha avviato da tempo un'azione sinergica con gli istituti scolastici nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro per favorire nei giovani l'acquisizione di nuove competenze, anche in dimensione internazionale, per una qualificazione dell'offerta formativa adeguata alle esigenze del mondo del lavoro. Cernoia, già rettore del Convitto dal 1985 al 2015, è l'artefice dello sviluppo della prestigiosa Istituzione cividalese in ambito internazionale e ha saputo valorizzare il Convitto Paolo Diacono in tutti i settori scolastici ampliando le relazioni esterne per un'offerta formativa diversificata e di elevata qualità. Attualmente ricopre la carica di vice presidente della Fondazione Crup. Il tenente colonnello Slangen, comandante delle Frecce Tricolori. Ha avviato una significativa collaborazione con gli istituti scolastici per testimoniare i valori fondamentali per l'educazione e per lo sviluppo delle competenze sociali e civiche. Ha fatto conoscere ai giovani l'eccellenza delle Frecce Tricolori.

Per gli studenti delle scuole annesse, il Premio acquista un elevato valore formativo diventando un valido momento di confronto con personalità che, seppure vantando esperienze professionali non propriamente connesse alla formazione, si sono dedicati con passione ed impegno all'ideazione, costruzione e realizzazione di progetti per i giovani, volti ad innalzare i loro livelli di conoscenza e formazione. Ad aprire l'atteso evento di martedì 24, presentato e coordinato da Mario Mirasola, Rai Fvg, sarà la prolusione della dottoressa Paola Ferraretto, ex studentessa del Liceo Scientifico CNPD nonché ricercatrice dell'Università di Udine, che è stata premiata all'Expo 2015 per l'innovativo progetto di utilizzo degli ultrasuoni nel percorso di vinificazione. La cerimonia sarà inoltre allietata da intermezzi musicali selezionati ed eseguiti da studenti dei licei annessi al Convitto, sotto la direzione artistica di Anna Banelli. L'ingresso è gratuito e aperto al pubblico.

Il rettore Patrizia Pavatti ha così ricordato il significato del premio: “Rinnoviamo la nostra riconoscenza nei confronti di soggetti che, nonostante operino in un ambito non prettamente formativo, si adoperano con costanza per sostenere l'educazione e la formazione dei giovani. Danieli ha attivato progetti con le istituzioni scolastiche nell'ottica di favorire l'acquisizione di nuove competenze da parte dei nostri ragazzi; i piloti della PAN trasmettono valori universali, come il rispetto, il senso del dovere, la lealtà, l'impegno, lo spirito di sacrificio e di squadra, fondamentali per lo sviluppo della persona in qualsiasi ambito, scolastico, lavorativo e personale", ha concluso. "All'operato di Cernoia dobbiamo la posizione privilegiata che il Convitto riveste oggi in un asset di relazioni internazionali, costruite con impegno e passione, per offrire opportunità sempre più preziose ai giovani".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori