Home / Tendenze / Ultimo weekend di Ortogiardino: atteso pubblico da record in Fiera

Ultimo weekend di Ortogiardino: atteso pubblico da record in Fiera

A Pordenone si potrà scegliere il giardino più amato: domenica la proclamazione del vincitore

Ultimo weekend di Ortogiardino: atteso pubblico da record in Fiera

Pubblico in crescita ad Ortogiardino, Salone della floricoltura, orticoltura, vivaismo in programma alla Fiera di Pordenone fino a domenica 12 marzo (I padiglioni sono aperti ancora Sabato e Domenica dalle 9.30 alle 19.30).

Dopo l’ottimo risultato del weekend durante il quale più di 25.000 persone hanno visitato gli stand della Fiera, anche nei pomeriggi infrasettimanali le biglietterie della Fiera hanno registrato un aumento nel numero dei visitatori rispetto all’edizione 2016 che varia dal 10 al 25%. Si attende ora il pienone in fiera nell’ultimo weekend di manifestazione. Le condizioni per realizzare un numero da record di visitatori ci sono tutte: le previsioni indicano giornate soleggiate e primaverili che invitano a predisporre terrazzi e giardini all’arrivo della bella stagione e quindi agli acquisti in fiera e non ci saranno manifestazioni nelle vicinanze di Pordenone “a rubare la scena”.

Attenti e preparati, i visitatori di Ortogiardino vengono in fiera per comprare, e se anche la motivazione quando si entra non è l’acquisto, raramente si esce dalla fiera a mani vuote: questi i primi dati che risultano dai questionari della customer satisfaction fatti su un campione di pubblico di Ortogiardino nei primi giorni di manifestazione. Gli acquisti si concentrano per lo più su piante in vaso e fiori ma non mancano anche le spese più pesanti per alberi da giardino. Tra le preferenze sicuramente spiccano le rose, le orchidee, gli alberi da frutto e le piante aromatiche meglio se di coltivazione biologica. Non sorprende gli organizzatori la buona percentuale di visitatori che esce dalla fiera con acquisti di generi alimentari: il Salone dei Sapori, che raccoglie al padiglione 1 circa 30 espositori di prodotti tipici da tutta Italia è uno degli eventi più amati di Ortogiardino.

Il settore gastronomico si colloca comunque al 4° posto nella classifica di gradimento dopo il Festival dei Giardini, di gran lunga la proposta più amata dai visitatori, seguita dal Giardino delle Meraviglie, rassegna di arredi e decori da esterni al pad. 9 e da Pordenone Orchidea, mostra mercato dedicata a questo fiore ma anche contenitore di eventi culturali. Dai visitatori anche qualche suggerimento per migliorare la manifestazione: tra le iniziative che potrebbero arricchire Ortogiardino vengono richieste dimostrazioni partiche di composizioni e addobbi floreali domestiche ma anche per eventi, e una sezione dedicata alle coltivazioni biologiche. Le rilevazioni sulle provenienze dei visitatori indicano ovviamente una prevalenza di pordenonesi con un forte recupero degli udinesi seguiti da trevigiani. “Alla fine probabilmente ci sarà il sorpasso dei visitatori della provincia di Treviso, abitualmente molto affezionati a questa manifestazione – il commento di Pordenone Fiere – i dati disponibili riguardano lo scorso weekend quando in quel territorio c’erano ben due manifestazioni molto frequentate”.

Evento principe di Ortogiardino, il 6^ Festival dei Giardini proclamerà domenica 12 marzo il vincitore assegnando il titolo del giardino più amato dal pubblico al progetto che avrà raccolto più preferenze dalle votazioni in corso tutti i giorni al padiglione 5. La cerimonia di premiazione si terrà al padiglione 5 alle ore 17.30 alla presenza di tutti i progettisti e realizzatori dei 12 giardini della fiera. Un nuovo evento ha incuriosito i visitatori e sicuramente attrarrà l’interesse nell’ultimo weekend: si tratta di Art Loves Nature, un contenitore di iniziative che Naturart di Lara Buonavita e Katia Turchetto hanno curato all’interno del padiglione 8. In fiera vengono presentate le realizzazioni dei progetti vincitori di un concorso che ha selezionato le migliori proposte ispirate alla natura e legate a diverse discipline: sabato 11 marzo si terrà una sfilata particolare di abiti e accessori confezionati con elementi naturali (fiori, foglie, muschio, conchiglie, pietre) mentre domenica 12 marzo sono in programma esibizioni di body painting.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori