Home / Cronaca / 'Porta a porta', nuovo sit-in di Consumatori Attivi

'Porta a porta', nuovo sit-in di Consumatori Attivi

Udine - Manifestazione in piazzetta del Lionello. Poi una delegazione di cittadini accolta in Comune

\u0027Porta a porta\u0027, nuovo sit-in di Consumatori Attivi

Continuano le manifestazioni contro il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti voluto dal Comune di Udine, partito oggi, tra le polemiche, nella seconda circoscrizione. Dopo il sit-in organizzato da Consumatori Attivi sabato 30 novembre in via Podgora, un centinaio di cittadini si sono presentati questa mattina sotto il Municipio in piazzetta Lionello. La richiesta? E' quella di utilizzare bidoni intelligenti e isole ecologiche per migliorare il sistema 'porta a porta'.

"Bisogna puntare di più sull'informazione e sull'educazione delle persone", ha spiegato la presidente dell'associazione, Barbara Puschiasis al megafono, "ma servono anche tanti altri correttivi. A Udine non c'è stato uno studio sulle modalità di gestione dei bidoncini e il cittadino deve accollarsi un costo importante per sostenere questo sistema. La Tari (attualmente una delle più basse d'italia) è destinata ad aumentare, questo nonostante le garanzie dell'amministrazione".

Inoltre, secondo Consumatori Attivi, mancano le sanzioni, cosa non giusta perchè se qualcuno non è virtuoso andrà a gravare sulla collettività. "Tendiamo la mano all'amministrazione - ha poi aggiunto Puschiasis rivolgendosi alla balconata del primo piano-, ma dobbiamo fare in modo che Udine resti una città pulita e senza rifiuti, che in questo momento creano intralcio diventando in molti casi vere e proprie barriere architettoniche per i disabili. Ormai davanti alle abitazioni o all'ingresso dei condomini, non ci sono più fiori, vasi e cespugli, ma solo bidoni".

"I marciapiedi sono stati inventati per far passeggiare i pedoni, non per depositare i bidoni dell'immondizia", ha ricordato infine la collega Barbara Venuti.

Durante la manifestazione, più volte i rappresentanti della Giunta sono stati chiamati a intervenire in piazza. Alla fine, dopo anche alcune urla indirizzate verso i 'piani alti', una rappresentanza di cittadini, guidata dalla stessa Puschiasis, è salita in Municipio per un incontro con l'assessore competente.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori