Home / Cronaca / A San Vito riapre alle auto il primo tratto di via Amalteo

A San Vito riapre alle auto il primo tratto di via Amalteo

Mercoledì 25 novembre inaugura il nuovo tratto stradale, che permetterà di proseguire nel piano di recupero del centro storico

A San Vito riapre alle auto il primo tratto di via Amalteo

Una notizia attesa, soprattutto da residenti e attività commerciali che si affacciano sulla storica strada d’accesso, nella parte centrale di San Vito al Tagliamento: mercoledì 25 novembre segnerà l’apertura del primo tratto della rinnovata via Amalteo. Si intravede il traguardo di completamento della strada, inserito tra gli interventi più importanti di questi ultimi anni per San Vito al Tagliamento, che permetterà di proseguire nel piano di recupero del centro storico.

L’intervento di riqualificazione di via Amalteo (responsabile unico del procedimento è Ivo Nassivera) iniziato in primavera e proseguito, se non per qualche settimana di stop forzato causa limitazioni dettate dal lockdown, è uno di quei cantieri che non passano certamente inosservati - per la posizione strategica - e che destano attesa soprattutto per chi deve convivere ogni giorno con un cantiere. Dunque c’era molta attesa per questa opera prima del via al cantiere e ancora di più nelle fasi di esecuzione, con l’obiettivo di arrivare a terminarlo nel lasso di tempo più certo, tenendo però la massima attenzione ai dettagli e alla qualità dell’opera. Su questi assi si sono mossi i lavori che registrano questa settimana un’importante novità, come annuncia il Sindaco Antonio Di Bisceglie: “C’è una data da appuntarsi ed è quella di mercoledì 25 novembre, giorno che segnerà la riapertura del primo tratto al traffico veicolare della rinnovata via Amalteo, essendo terminata la fase di consolidamento della pavimentazione al termine dei lavori di riqualificazione e recupero della strada”.


Nello specifico aprirà il tratto compreso dal ponte Saetta (dove la strada riqualificata interseca via Stazione) fino all’altezza della facciata della Chiesa di San Lorenzo. Il Sindaco comunica alcuni dettagli: “I residenti potranno entrare e uscire con gli autoveicoli per metterli nell’autorimessa o per commissioni di carico e scarico. Per quanto riguarda i cittadini, potranno recarsi a fare compere nei negozi prescelti, parcheggiare per il tempo strettamente necessario e poi ripartire. Inoltre, via libera da mercoledì agli esercenti di poter svolgere attività di carico e scarico.
E’ chiaro che permangono le limitazioni direttamente conseguenti a zona 30”.

Già oggi il primo tratto della strada e anche piazzetta Impastato, completamente rifatta, che si trova all’ombra della Biblioteca civica sono aperte ai pedoni, ma l’attesa era proprio il via libera ai veicoli. Si tratta dunque di un passo decisivo verso la conclusione dei lavori che hanno visto nelle scorse settimane, proprio per rispettare le scadenze prefissate, l’installazione di una copertura mobile che ha permesso alle maestranze il proseguo dei lavori legati al tratto di nuova pavimentazione che dalla Chiesa va verso piazza del Popolo. Tutto questo per consentire di operare in ogni condizione meteo e anche con luce artificiale.

“La strada si presenta ora con un nuovo look: un lastricato di pietre nell’asse centrale, pietre e acciottolato nelle fasce laterali - commenta il Sindaco Di Bisceglie -. Si inizia con la riapertura alle auto del tratto oggetto del primo lotto di intervento per dare così possibilità fin da subito a residenti e commercianti di riappropriarsi della “propria” via e ai Sanvitesi di cogliere gli aspetti storico-architettonici messi in risalto dall’intervento di riqualificazione pensato e portato avanti dal compianto architetto Paolo Zampese, il cui testimone è stato raccolto dall’architetto Fabiola Molinaro”.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori