Home / Cronaca / Bullismo a Pordenone: a scuola nessun segnale preoccupante

Bullismo a Pordenone: a scuola nessun segnale preoccupante

La dirigente scolastica dell'istituto frequentato dalla dodicenne che ha tentato il suicidio ha espresso sgomento e preoccupazione per quanto accaduto

Bullismo a Pordenone: a scuola nessun segnale preoccupante

Ha destato molta impressione la vicenda della ragazzina di 12 anni che lunedì mattina ha tentato il suicidio a Pordenone. La dodicenne, che avrebbe motivato il gesto dicendo di essere stata vittima di atti di bullismo a scuola, si è lanciata nel vuoto dalla finestra della sua cameretta e soltanto per un caso fortuito - una tapparella del primo piano del condominio dove abita ha frenato la corsa e attutito la caduta - si è salvata, riportando diversi traumi e ferite.

Immediato l'eco mediatico, anche a livello nazionale, del gesto messo in atto dalla ragazzina che frequenta la seconda media di un istituto di Pordenone. 

 

La dirigente della scuola frequentata ha espresso sgomento e preoccupazione per quanto accaduto. Comprensibile anche il turbamento dei compagni di scuola della vittima. Da quanto appreso non ci sarebbero stati segnali in grado di far presagire un gesto tanto estremo. Non sarebbero, infatti, emersi disagi particolari, nè episodi di bullismo all'interno della scuola o della classe frequentata dalla dodicenne.

 

Saranno le indagini in corso a chiarire le reali motivazioni del tentato suicidio e a fare luce su una vicenda dolorosa e drammatica. Gli agenti della Polizia, intervenuti sul posto per i rilievi, stanno indagando anche sugli eventuali profili social della ragazzina, sulle chat e messaggi telefonici scambiati dalla dodicenne. 

Articoli correlati
0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori