Home / Cronaca / Cade in bici in Val Caltea

Cade in bici in Val Caltea

Ciclista soccorso a Barcis. Altri due interventi per un infortunio e un malore in montagna

Cade in bici in Val Caltea

Diversi gli interventi di soccorso in montagna. A Barcis, un cicloescursionista che scendeva in mountain bike in Val Caltea è caduto, dopo aver preso una buca, impattando violentemente al suolo.

Per lui un forte trauma cranico nonostante il casco, una frattura al braccio e altre escoriazioni. E' stato prelevato dall'elisoccorso regionale che ha sbarcato sul posto l'equipe tecnico-sanitaria. Dopo averlo imbarellato, è stato trasportato con l'aiuto di alcuni tecnici delle squadre di terra della stazione di Maniago del Soccorso alpino, condotto a Malga Valli e da qui imbarcato in elicottero dopo ulteriore stabilizzazione per essere portato all'ospedale di Udine.

Alle 13.30 circa è stata attivata la stazione di Cave del Predil assieme alla Guardia di Finanza per un uomo scivolato nei pressi del Fontanon di Goriuda in Val Raccolana (Chiusaforte), battendo il capo. Lo hanno trovato sul sentiero che passa dietro la cascata, imbarellato e trasportato in una quindicina di minuti a piedi fino all'ambulanza che attendeva in strada.

Poco prima delle 14 è arrivata una richiesta al Nue112 per un malore occorso a un 40enne di Sacile nei pressi dei laghetti Zoufplan, a Cercivento. L'uomo era molto affaticato e non riusciva a proseguire, spaventato per un probabile colpo di calore. Raggiunto dalle squadre di terra - stazione di Forni Avoltri del Soccorso Alpino e Guardia di Finanza, disponibili con sei uomini in tutto - è stato caricato a bordo dell'elicottero della Protezione Civile e consegnato all'ambulanza a Tolmezzo.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori