Home / Cronaca / Controlli anti-movida, prime sanzioni a Trieste

Controlli anti-movida, prime sanzioni a Trieste

A Trebiciano, scoperta una festa - con una cinquantina di partecipanti, molti dei quali minori - in un’area boschiva privata

Controlli anti-movida, prime sanzioni a Trieste

A Trieste sono entrati nel vivo i controlli interforze 'anti-movida' che, nel weekend, hanno interessato 64 esercizi pubblici e 195 persone.

Otto sono state le sanzioni per inosservanza del divieto di detenzione di bevande in contenitori di vetro oltre le pertinenze dei locali, in violazione di quanto disposto dall’ordinanza del Sindaco Dipiazza.

Un triestino classe 1999 è stato denunciato per rifiuto di declinare le proprie generalità e oltraggio a pubblico ufficiale, mentre un altro del 1986 per oltraggio a pubblico ufficiale.

Nella nottata di sabato, a seguito di segnalazioni di musica ad alto volume a Trebiciano, è stata riscontrata - in un’area boschiva privata - la presenza di una cinquantina di persone, tra cui alcuni minorenni, con alcune tende da campeggio, una consolle stereo con grandi casse acustiche e un gazebo, intente a festeggiare. Identificati tutti i partecipanti, l’organizzatrice - una minore del 2004 - e il DJ ventenne sono stati denunciati per disturbo alla quiete pubblica; le apparecchiature sono state sequestrate.

E' stata sequestrata anche una modica quantità di presunta sostanza stupefacente consegnata spontaneamente agli operatori da due giovani di cui uno minorenne.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori