Home / Cronaca / Coronavirus, il Friuli abbraccia ancora Bergamo

Coronavirus, il Friuli abbraccia ancora Bergamo

Ieri sono arrivate altre salme da una delle zone più duramente colpite dal Covid-19

Coronavirus, il Friuli abbraccia ancora Bergamo

Continua il commosso abbraccio del Friuli a Bergamo, una delle zone più duramente colpite dal Coronavirus. Ieri un altro trasporto speciale dell'Esercito ha scortato a Cervignano e Gemona nuove salme, che saranno cremate nelle strutture dei due Comuni.

"Sono molte le bare arrivate da Lombardia - ha detto il sindaco di Gemona, Roberto Revelant - e temiamo che questa vicenda drammatica non si concluderà velocemente anche se lo speriamo, e preghiamo perché ciò avvenga. Ci è stata chiesto ulteriore supporto anche da altre regioni. Supporto che vorremmo poter dare ma ne siamo impossibilitati perché entrambi gli impianti stanno lavorando a ciclo continuo, giorno e notte. La situazione lascia senza parole".

"A rappresentare l’Amministrazione comunale è stato delegato il Vicesindaco Loris Cargnelutti, assieme al Coordinatore della Protezione Civile Giuseppe Turchetti, al Capogruppo degli Alpini Gabriele Gubiani e al comandante della Stazione Carabinieri Giovanni Pes. La prossima volta - continua Revelant - delegherò altri membri della Giunta, desidero il massimo coinvolgimento possibile e consentito in questa situazione. Un grazie anche ai bimbi che hanno preparato un bellissimo striscione e a tutte le persone che stanno lavorando per gestire questa emergenza".

Articoli correlati
0 Commenti

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori