Home / Cronaca / Disordini a Trieste, arrestato il candidato Ugo Rossi

Disordini a Trieste, arrestato il candidato Ugo Rossi

Momenti concitati durante una manifestazione all'esterno dell'ufficio postale di via Raffaele Sanzio. Due militari contusi

Disordini a Trieste, arrestato il candidato Ugo Rossi

Il candidato sindaco di Trieste del Movimento 3 V, Ugo Rossi, nel primo pomeriggio è stato fermato e portato nella caserma dei Carabinieri di via Hermet, per aver opposto resistenza alle forze dell’ordine, procurando alcune lesioni a due militari.

Il fermo è avvenuto poco dopo le 12, durante la ‘sortita’ che il no vax udinese stava tentando all’ufficio postale di via Raffaele Sanzio, in aiuto a due persone che si erano presentate allo sportello senza mascherina.

Richiamato lui stesso a indossare la mascherina, prima si è rifiutato di consegnare i suoi documenti, poi di terminare la diretta Facebook con la quale stava documentando il controllo. Dopo alcuni minuti di ‘contrattazione’, con i Carabinieri della Stazione di Guardiella che tentavano di convincere il candidato friulano a indossare la protezione facciale e a farsi identificare, gli animi hanno iniziato a scaldarsi, dando vita a un vero e proprio scontro fisico, con Rossi che avrebbe colpito i militari con calci e pugni. Due carabinieri sono rimasti feriti e sono stati trasportati al pronto soccorso del Cattinara.

Rossi è stato caricato a fatica su un’auto e portato in caserma, dove è stato dichiarato in arresto per oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni aggravate.

Al termine delle formalità di rito anche l’arrestato, che ha accusato un malore, è stato portato a Cattinara. Sarà poi accompagnato alla propria abitazione e posto agli arresti domiciliari, a disposizione della Procura della Repubblica di Trieste.

I COMMENTI. “Quando sarò sindaco i carabinieri seguiranno i miei ordini. Un folle che si candida a sindaco a Trieste cosi si è rivolto alle forze di polizia che sono intervenute per far rispettare le leggi”, così il vicepresidente della Camera e presidente di Italia Viva Ettore Rosato in un post su Facebook.

“Auguri di pronta guarigione ai due carabinieri rimasti feriti nella colluttazione con gli esponenti no vax. Ci possono, è normale, essere idee diverse su vaccini o Green Pass. Il limite invalicabile però è la violenza, limite che in questi giorni abbiamo purtroppo visto troppe volte varcare”.

1 Commenti
Sevi

Un friulano candidato sindaco a Trieste? Coraggioso oppure semplicemente gasato?

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori