Home / Cronaca / Fa 'carte false' per ridurre l'assegno ai figli

Fa 'carte false' per ridurre l'assegno ai figli

Le firme sull'accordo con l'ex moglie che aveva depositato non erano autentiche: padre condannato

Fa \u0027carte false\u0027 per ridurre l\u0027assegno ai figli

Le firme sugli accordi per diminuire l’assegno di mantenimento erano false: il giudice lo condanna a tre mesi di carcere, pena sospesa, e a risarcire l’ex moglie con 20mila euro. E’ la pena inflitta dal Tribunale di Udine a un uomo di 54 anni residente a Trieste per aver versato dal 2010 al 2018 all’ex moglie, residente in Friuli, meno di quanto stabilito dal giudice per i figli.

Querelato dalla donna, l’uomo ha consegnato al pm due documenti, nei quali l’ex consorte e poi anche la figlia diventata maggiorenne accettavano una diminuzione dell’assegno per i suoi problemi finanziari. Solo che le due donne, rappresentate dall’avvocato Emanuele Sergo, non hanno riconosciuto i propri autografi. Il gip ha, quindi, rinviato a giudizio l’uomo e in aula il grafologo ha attestato l’inautenticità delle firme. Da qui la condanna.

“Il mio assistito - commenta il difensore dell’uomo, l’avvocato Fabrizio Delle Vedove - sostiene di aver ricevuto dall’ex moglie gli accordi siglati e di aver sempre ritenuto autentiche le firme, tanto che per anni si è attenuto alle somme stabilite in quei documenti”. Scontato il ricorso in appello.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori