Home / Cronaca / Fermato in stazione a Palmanova, deve scontare una condanna

Fermato in stazione a Palmanova, deve scontare una condanna

La Polizia di Stato ha arrestato uno straniero. Maxi-multa per un pachistano, al volante senza patente

Fermato in stazione a Palmanova, deve scontare una condanna

Continuano i controlli straordinari del territorio disposti dal Questore di Udine per contrastare il fenomeno dell’immigrazione clandestina e che vedono quotidianamente impegnati gli agenti della Polizia di Stato in forza alla Questura udinese e ai Reparti Prevenzione Crimine di Milano, Bologna e Genova nonché i militari dell’Esercito italiano della missione Strade sicure.

Ieri pomeriggio, verso le 16.30, una pattuglia di militari ha controllato, nei pressi della stazione ferroviaria di Palmanova, due cittadini stranieri senza documenti; è stata chiamata a supporto una Volante della Questura, che ha condotto i due in ufficio per l’identificazione.

Dagli accertamenti è emerso che uno dei due, un cittadino algerino 22enne, era gravato da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Torino. Il giovane deve scontare tre mesi di reclusione a seguito di una condanna per furto; in serata è stato condotto in carcere a Udine.

Questa notte, invece, verso l’1.30, una pattuglia del Reparto Prevenzione Crimine di Milano, durante un posto di controllo alla barriera di Udine Sud, ha fermato un’auto. Al voltante c’era un cittadino pachistano, che non aveva mai conseguito la patente di guida. Il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo, mentre per lo straniero è scattata una maxi-multa da 5.100 euro.

Un cittadino italiano è stato, invece, sanzionato perché alla guida di un veicolo con revisione scaduta. Nel complesso in un giorno identificate 132 persone e controllati 49 veicoli.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori