Home / Cronaca / Feste rumorose a Pradamano, scattano le offerte risarcitorie

Feste rumorose a Pradamano, scattano le offerte risarcitorie

La vicenda, che aveva fatto molto discutere alla fine del 2019, si è in parte chiusa in Tribunale a Udine

Feste rumorose a Pradamano, scattano le offerte risarcitorie

Feste rumorose a Pradamano nella villa dei nomadi, il caso si chiude con il pagamento di 309 euro. In Tribunale a Udine si è risolto con il versamento di due oblazioni, ovvero offerte risarcitorie, da 154 euro ciascuna il processo per disturbo della quiete pubblica a carico del proprietario.

L’uomo era accusato per alcune feste molto rumorose, con tanto di musica fino all’alba e fuochi artificiali, organizzate nella villa di famiglia a Pradamano nel periodo natalizio del 2019, durante le quali erano intervenute anche le forze dell’ordine. Allora, i festeggiamenti avevano attirato le ire dei vicini e dei paesani, nonché del sindaco Enrico Mossenta, sfociate in una raccolta di firme e poi nel processo.

“Tanto rumore per nulla”, afferma il difensore, l’avvocato Piergiorgio Bertoli, il quale ricorda che restano in piedi le denunce presentate dal suo cliente nei confronti del sindaco, di una vicina di casa e di altre persone intervenute sui social in merito alla vicenda, per violazione di domicilio, della privacy e istigazione a comportamenti che determinano discriminazione etnica e razziale.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori