Home / Cronaca / Gorizia, a rischio Sant'Andrea e Capodanno

Gorizia, a rischio Sant'Andrea e Capodanno

Il Comune, assieme ai commercianti, sta studiando altri eventi da realizzare in sicurezza

Gorizia, a rischio Sant\u0027Andrea e Capodanno

"Con sorpresa, su alcuni giornali, oggi ho letto titoli che invitavano a evitare il panico. Finalmente. Anche chi, in questi mesi, ha alimentato il terrorismo mediatico oggi comprende che questo atteggiamento rischia di fare più danni del Covid-19. E forse si comincia a capire anche che chiudere tutto, oltre a non avere senso, sarebbe devastante. Economicamente, socialmente, culturalmente e psicologicamente", commenta il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna.

"Nessuno mette in dubbio la gravità dell'epidemia e smettiamola di far passare per negazionista chi invita a pensare al futuro, a parlare del futuro, a chiedere investimenti che favoriscano la ripresa e l'occupazione. È di questi giorni la notizia che il Friuli Venezia Giulia è fra le tre regioni in Italia che hanno rispettato i parametri indicati per il numero di posti per terapie intensive Covid-19. Mi sembra davvero un'ottima cosa. Va anche detto che la situazione sembra essere sotto controllo visto che, oggi ci sono 14 persone in terapia intensiva e 54 ricoverate in reparti Covid-19 su 2.112 contagiati complessivi. A Gorizia siamo a 35 positivi. A far salire il numero, negli ultimi giorni, sono stati alcuni studenti delle superiori cui auguriamo una veloce guarigione".

"Come sempre, in questo periodo, stiamo pensando alle festività natalizie. Quest'anno, con ogni probabilità, mancheranno all'appello la storica Fiera di Sant'Andrea e il Capodanno. Impossibile organizzarli in sicurezza e non è il momento di rischiare. Stiamo verificando se sarà possibile attivare la pista di ghiaccio. Ma Gorizia non si ferma e stiamo cercando, insieme ai commercianti, di preparare iniziative sicure che rendano comunque viva e attraente la nostra città nel periodo natalizio. Ricordiamoci, però, che la vita, alla nostra città, siamo noi che la diamo, frequentandola e apprezzandola. Vi terrò informati. Un grande abbraccio", conclude Ziberna.

0 Commenti

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori