Home / Cronaca / Incendi dolosi nel Maniaghese, preso il piromane

Incendi dolosi nel Maniaghese, preso il piromane

Passate al setaccio le vite private delle vittime i carabinieri sono riusciti a identificare l'autore del gesto, animato da risentimento. Si tratta di un 41enne di Vajont

Incendi dolosi nel Maniaghese, preso il piromane

Brillante operazione dei carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Pordenone, avviata lo maggio scorso e conclusasi con un arresto.

Riguarda una serie di incendi dolosi a danni di veicoli in sosta nella zona del Maniaghese. Erano finiti nel mirino un furgone di un commerciante di Fanna, una Peugeot 206 a Maniago, sempre dello stesso commerciante, Fiat Grande Punto, una Lancia Y e c'era stato anche il tentativo di incendio di una Ford Focus. Tutto sempre nella notte con danni complessivi per oltre 10.000 euro, tutti non coperti da assicurazione.

La progressiva escalation degli episodi, e l’identico “modus operandi” utilizzato per appiccare gli incendi, sono stati analizzati dal personale del Nucleo Investigativo che, sin dalle prime battute, ha iniziato a seguire la concreta pista di una persona che poteva essere vicina alle vittime, alimentata da forti risentimenti nei loro confronti.

Sono state passate al setaccio le vite private delle vittime traendone importanti spunti investigativi e indirizzando l’attività di controllo nei confronti di una sola persona. I servizi sul territorio, uniti a un capillare controllo dei suoi spostamenti, hanno permesso, prime ore di sabato, di raccogliere concreti indizi di colpevolezza nei confronti di un uomo di 41 anni, residente a Vajont, arrestato e portato in carcere a Pordenone.

Il procedimento è seguito dal Sostituto Procuratore della Repubblica Andrea Del Missier.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori