Home / Cronaca / Incendio doloso, bruciate vive 2 milioni di api

Incendio doloso, bruciate vive 2 milioni di api

Nella notte, date alle fiamme 21 arnie a San Lorenzo Isontino. "L'obiettivo? Era sopprimere gli insetti”, denunciano dal Consorzio apicoltori

Incendio doloso, bruciate vive 2 milioni di api

Incendio doloso nella notte in una zona isolata di San Lorenzo Isontino. La mano di ignoti ha portato alla sadica morte di circa 2 milioni di api. Gli imenotteri vivevano all'interno di 21 arnie, in piena produzione di miele d'acacia. Ingente il danno economico, circa 15mila euro, ma non meno importante quello ambientale a causa delle mancate impollinazioni. Sul posto, alle prime luci dell'alba, sono intervenuti i Vigili del fuoco che hanno poi avvisato i 15 soci della Landa Carsica, proprietaria degli alveari.

"L'obiettivo era bruciare tutto e sopprimere gli insetti”, ci ha confermato Pier Antonio Belletti, presidente del Consorzio apicoltori della provincia di Gorizia. I malintenzionati prima hanno chiuso i fori delle arnie, poi hanno posizionato 21 fascine che hanno utilizzato come innesco.

“Tutto era stato studiato ad arte", ha ribadito il presidente del Consorzio. "In 25 di storia, nell'Isontino una cosa del genere non era mai capitata, se non due anni fa in provincia di Udine”. Sul caso ora indagano i carabinieri di San Lorenzo.

0 Commenti

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori