Home / Cronaca / Madre denuncia il figlio tossicodipendente. Primo caso di 'codice rosso' in famiglia

Madre denuncia il figlio tossicodipendente. Primo caso di 'codice rosso' in famiglia

Pordenone - Il giovane, che ha 20 anni, rifiuta il percorso di disintossicazione ed è arrivato a minacciare di morte i genitori e la sorella minorenne

Madre denuncia il figlio tossicodipendente. Primo caso di \u0027codice rosso\u0027 in famiglia

Primo caso di ‘codice rosso’ per violenza domestica tra genitori e figli, a Pordenone. Un giovane di appena 20 anni, afflitto da problemi di tossicodipendenza, è stato denunciato dopo numerosi episodi di violenza in famiglia e minacce di morte rivolte ai genitori e alla sorella minorenne.
I genitori hanno più volte cercato di convincere il figlio a entrare in una comunità terapeutica per disintossicarsi, dichiarandosi disposti a sostenere le spese, ottenendo come risposta un’esclalation di violenze e aggressività. Spaventata dalle minacce di morte ricevute, la madre è arrivata a cambiare la serratura di casa per impedirgli di rientrare. Provvedimento che ha scatenato la rabbia del ragazzo che per vendetta ha tagliato le gomme dell’auto alla donna. La famiglia ha così deciso di denunciare il figlio ai carabinieri per convincerlo a uscire dalla droga. I militari hanno ricostruito i rapporti tesi tra genitori e il ragazzo, accedendo anche ai messaggi minatori che il 20enne inviava alla madre.
Il gip Monica Biasutti ha emesso a carico del 20enne il divieto di avvicinamento alla famiglia. Il giovane dovrà rimanere a una distanza di 500 metri dai genitori in attesa di essere dotato del braccialetto elettronico, in grado di segnalare l’eventuale avvicinamento alla casa dei genitori con un allerta direttamente ai Carabinieri.


0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori