Home / Cronaca / Monfalcone, ciclisti indisciplinati nel mirino della Polizia locale

Monfalcone, ciclisti indisciplinati nel mirino della Polizia locale

Controlli dall'alba per 128 bici: sono scattate 15 multe per assenza delle luci

Monfalcone, ciclisti indisciplinati nel mirino della Polizia locale

Venerdì mattina, dalle 5.30, la Polizia Locale di Monfalcone ha sottoposto a controllo 128 ciclisti, che transitavano tra via Rossini e via Cosulich. Complessivamente sono state 15 le multe, per mancato utilizzo delle luci, obbligatorie per tutte le bici.

L'operazione punta alla sicurezza di chi viaggia sulle due ruote, ma anche a tutela degli automobilisti, perché, in caso di collisione con una biciclietta senza luci, sono i conducenti delle vetture a rischiare lunghe sospensioni della patente.

La presenza degli agenti di Polizia Locale sul territorio, impegnati nei presidi mirati lungo le strade e sulle piste ciclabili, funge da deterrente per i comportamenti scorretti, ed è anche finalizzata alla sensibilizzazione dei ciclisti sul tema della sicurezza stradale.

I controlli vengono effettuati, in particolare, per individuare la mancanza di luci e per far rispettare i divieti di circolazione sui marciapiedi e contromano, informando grandi e piccoli ciclisti sull’importanza di possedere tutte le dotazioni obbligatorie, per tutela della propria sicurezza e quella degli altri utenti della strada.

1 Commenti
luca-DUCK

E cosa dire del CASCO OBBLIGATORIO per le bici. Poi i freni...! In bici si può ancora segnalare l'intenzione di svoltare con la FRECCIA A MANO (che a Udine riguarderebbe anche certi automobilisti con freccie non funzionanti come in altre città). Del resto con l'imperversare del velocipide a ricarica elettrica, piú simile alla motocicletta... Un minimo di conoscenza del codice della strada servirebbe. Tra non molto servirà forse anche la PATENTE PER PEDONI, perché tra quello che barcolla, quello che non si vede agli attraversamenti etc... I rischi ci sono. Di fatti anche il pedone dovrebbe indossare il gilet giallo in certe aree e a certe ore... Ma non ci sono obblighi né chiari, né specifici. Figuriamoci se chi fa jogging al parco la sera venisse multato perché senza gilet o le signore che escono da teatro con il gilet giallo per attraversare. Tutto troppo caotico sia il traffico auto che il traffico cciclistico o moto ciclistico, senza togliere nulla al monopattino di varia fatta. Il PEDONE sarebbe il piú normale dei viandanti... usa gli strumenti che Dio gli ha fornito per muoversi. Forse si potrà volare appesi ad un drone ma le multe si pagheranno anche per volare...!

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori