Home / Cronaca / Nove migranti in fuga da Castellerio

Nove migranti in fuga da Castellerio

Hanno eluso la sorveglianza, lasciando la struttura in quarantena durante la notte

Nove migranti in fuga da Castellerio

Fuga nella notte dal Seminario di Castellerio, struttura che, da venerdì, è stata dichiarata 'zona rossa' fino al 22 agosto con ordinanza del sindaco di Pagnacco, Luca Mazzaro, dopo che tra i 137 ospiti è stato riscontrato un caso di positività al Coronavirus. A eludere la sorveglianza, forse agevolati da un temporaneo black-out, sono stati nove cittadini bengalesi, che ora sono ricercati.

Sulle loro tracce ci sono le forze dell'ordine: i Carabinieri della Compagnia di Udine, la Guardia di Finanza, la Polizia di Stato. Al momento non sono stati rintracciati.

L'allarme è scattato questa mattina, quando gli operatori della Croce Rossa, che hanno in gestione la struttura di accoglienza, si sono accorti della loro assenza.

Già nella notte tra giovedì e venerdì, quindi poco prima che il Seminario arcivescovile fosse dichiarato in quarantena, con divieto di entrata e uscita, si era registrata un'altra fuga, in quel caso di cinque ospiti.

1 Commenti
luca-DUCK

Cinque ospiti che avranno un nome e un cognome, una foto del viso, una età. Come chiunque altro puó andare su "Chi l'ha visto?", a maggior ragione facciano una trasmissione "Chi é scappato?". Essendo in ballo la loro vita e quella di altri, non si applica nemmeno il codice privacy. Andrebbero stilati e resi noti gli elenchi online per il pubblico come nei casi di persone scomparse che già esistono e sono consultabili da chiunque. Poi quando li trovano che facciano l'identikit di chi li ha trasbordati oltre confine.

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori