Home / Cronaca / Omicidio in Slovenia, arrestato un 59enne triestino

Omicidio in Slovenia, arrestato un 59enne triestino

Ha un nome, secondo gli inquirenti, l'omicida del narcotrafficante massacrato lo scorso aprile con 12 coltellate

Omicidio in Slovenia, arrestato un 59enne triestino

Si chiama Adriano Petelin e secondo la Polizia slovena è l’autore materiale dell’omicidio di Darjo Grmek, massacrato con 12 coltellate il 2 aprile nella sua casa nel Carso sloveno, in un paese non troppo lontano dal confine giuliano.

Petelin è nato a Trieste nel 1963 e vive a Duino; secondo le indagini, coordinate dalla Procura di Capodistria con quella di Trieste e il pubblico ministero Pietro Montrone, avrebbe lasciato numerose tracce di Dna che avrebbe cercato di mascherare incendiando la casa di Grmek senza, però, riuscirci.

Il cittadino sloveno era noto per essere un importante trafficante di droga e tra i due c’era una questione di soldi in sospeso. Nei confronti di Petelin era stato emesso un decreto di arresto internazionale in quanto l’uomo non era in Italia.

Nei giorni scorsi si era presentato al posto di polizia di Capodistria per chiedere la restituzione del telefono sequestrato durante le indagini; a quel punto gli agenti lo hanno tratto in arresto.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori