Home / Cronaca / Pioggia e forte vento, primi danni da maltempo in Fvg

Pioggia e forte vento, primi danni da maltempo in Fvg

Solo nel Friuli Occidentale una cinquantina di richieste d'intervento. Complessivamente 400 le chiamate al 112

Pioggia e forte vento, primi danni da maltempo in Fvg

L'ondata di maltempo - fino a domani, lo ricordiamo, è in vigore un allerta meteo giallo sul Fvg- ha causato i primi danni. A partire dalle 13 circa, il NUE 112 ha ricevuto più di 400 chiamate localizzate in tutta la regione per tetti scoperchiati, caduta di alberi e infissi, pali dell’elettricità adagiati su edifici o su auto, ecc. La criticità maggiore riscontrata è stato un soccorso in mare per un’imbarcazione rimasta in avaria, al largo di Sistiana e un minore bloccato in ascensore a Trieste.

Dalle 13.30, le squadre del Comando dei Vigili del fuoco di Pordenone stanno operando sul territorio per una cinquantina di richieste d'intervento. In seguito al passaggio di una forte perturbazione atmosferica, accompagnata da violente raffiche di vento, si segnala la caduta di alberi e pali della luce e di qualche tendaggio esterno alle abitazioni. Al momento i pompieri hanno già risposto a una decina di richieste, mentre sono una quarantina quelle in coda.

I comuni più colpiti sono stati Sesto al Reghena, Pasiano, Spilimbergo, Pordenone e Cordenons.

Nell'ex provincia di Udine si segnala un grosso albero caduto nei pressi del Teatro Giovanni da Udine e l'interruzione della circolazione ad Ajello per piante sulla carreggiata. Problemi anche a Ronchis dove il vento ha divelto la copertura di una stazione di servizio. I Vigili del fuoco e i volontari della Protezione civile stanno bonificando le strade in diversi comuni, dove si segnalano rallentamenti alla viabilità.

Richieste di intervento sono giunte anche nel goriziano; a Grado qualche imbarcazione è stata costretta a un rientro precipitoso in porto.

Pioggia e vento anche a Trieste: una cinquantina finora le richieste di intervento ricevute dai Vigili del fuoco del Comando provinciale in particolare per alberi caduti, impalcature pericolanti e finestre rotte. Non sono stati segnalati feriti.

La sala operativa della Capitaneria di porto di Trieste, attorno alle 14, ha coordinato simultaneamente cinque interventi di assistenza e soccorso, riuscendo a mettere in sicurezza rapidamente tutte le persone in difficoltà. Si tratta di una famiglia di tre persone in rada a bordo di una barca a vela e di quattro bambini nelle acque antistanti il Comune di Muggia, in seguito al capovolgimento dei loro optimist.

Sempre sotto il coordinamento della Capitaneria di porto, inoltre, è stata portata assistenza – da parte del personale dei Vigili del Fuoco – a quattro canoisti in difficoltà in zona Duino; un'unità della Guardia di Finanza ha prestato soccorso a un’imbarcazione incagliata, con a bordo cinque persone, nel tratto di mare prospiciente il Residence Europa.

Infine, un ultimo intervento di soccorso è stato condotto dal personale della motovedetta CP881 della Capitaneria di porto, nelle acque antistanti Sistiana.

SITUAZIONE. In mattinata si sono osservati rovesci e qualche temporale su Alpi e Prealpi Carniche, con vento forte (raffiche fino a 94 km/h sulle Prealpi Carniche). Dalle 13 alle 14.30 circa, una linea di groppo temporalesca (squall line) in evoluzione dall'Appennino tosco-romagnolo, dopo aver interessato il Veneto, è entrata in Regione da ovest-sudovest provocando rovesci (fino a 30 mm sulle Prealpi Giulie) e raffiche di vento forte da sud-ovest, fra i 100 e i 120 km/h sulla costa, fino a 140 km/h sulle Alpi Carniche in quota. Nel pomeriggio è seguita poi una fase di tempo più stabile.

EVOLUZIONE. Nelle prossime ore serali rimane la possibilità di qualche locale rovescio o temporale, ma successivamente nel corso della notte, probabilmente dopo le 24 di oggi, saranno nuovamente probabili dei temporali sparsi, localmente anche forti, specie sulla costa e sulla pianura, con piogge anche abbondanti e raffiche di vento forte. Con delle pause, i temporali potranno ripresentarsi nuovamente su tutte le zone della Regione nel corso della mattinata di venerdì.

Permarrà quindi la possibilità di temporali forti, piogge abbondanti e raffiche di vento forte fino al primo pomeriggio, con una tendenza a un successivo generale miglioramento.

EFFETTI AL SUOLO. Si segnalano eventi di caduta alberi nei Comuni di San Pier d’Isonzo, Santa Maria La Longa, Arba, Cormons, Pordenone, Turriaco, Meduno, Fontanafredda, Spilimbergo, Pavia di Udine, San Vito al Tagliamento, Pasian di Prato, Sesto al Reghena, Attimis, Mossa, Manzano, Mariano del Friuli, Udine, Capriva del Friuli, San Leonardo, Savogna, Cordenons, Azzano decimo, Aquileia, Pradamano, San Lorenzo Isontino, Brugnera, San Giovanni al Natisone, Valvasone Arzene, Aiello del Friuli, Pozzuolo del Friuli, Farra d’Isonzo, Bicinicco, Duino Aurisina, Fiumicello Villa Vicentina, Camino al Tagliamento, San Martino al Tagliamento, Pasiano di Pordenone, Gonars, Sesto al Reghena, Ronchis, Faedis, Pocenia, Codroipo, Ruda, San Pietro al Natisone, Forni Avoltri, Sagrado, Chiopris-Viscone, Romans d’Isonzo, Lestizza, Palazzolo dello Stella, Nimis, Cassacco, Fanna, Ragogna, Moimacco, Povoletto, Clauzetto, Moruzzo, Montereale Valcellina e San Giorgio di Nogaro.

Si segnala la caduta di un palo del telefono a Morsano al Tagliamento. Si registrano guasti su linea di media tensione nelle ex province di Udine e Pordenone: Enel sta già lavorando per un rapido ripristino.

Proseguono le attività di monitoraggio sul territorio da parte di alcuni gruppi comunali di Protezione Civile. Da inizio allerta hanno operato diverse squadre (circa 200 volontari) dei Comuni interessati per interventi e monitoraggio sul territorio con 80 automezzi.

Nella foto del Comune di Sesto al Reghena, un cipresso che ha fatto le spese del fortunale 

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori